Anarchytecture tour: Skunk Anansie live a Milano

Skin -Mediolanum Forum ph Francesco Prandoni

Skin -Mediolanum Forum ph Francesco Prandoni

A poche ore dal debutto dell’ “Anarchytecture tour” gli Skunk Anansie sono tornati in Italia con un infuocato live al Mediolanum Forum di Assago. La band di Brixton è giunta a Milano sulla lunga scia della rinnovata popolarità della frontwoman Skin e delle numerose esibizioni nell’ambito di noti festival musicali estivi. Gran visir della serata, la carismatica Skin, accompagnata dal chitarrista Ace, il bassista Cass e il batterista Mark Richardson, ha più volte rimarcato di sentirsi particolarmente a suo agio e ha parlato spesso in italiano senza mai tralasciare l’importanza dei messaggi contenuti in ogni canzone.  Vulcanica e travolgente la performance realizzata dalla band con tanto di effetti speciali, video proiezioni e riprese in tempo reale. Tanti i brani in scaletta, fra grandi successi del passato e quelli più recenti: I Believe In You, That Sinking Feeling, God Loves Only You, Because of you, Follow me down, Secretly sono i pezzi con cui gli Skunk Anansie hanno forgiato i figli degli anni ’90. Rock, vita, eccesso, rabbia, emozione, verità sono i cardini lungo i quali si muovono le parole e le note degli Skunk Anansie. Ecco perchè ritrovarli oggi con nuovi capolavori tratti dal sesto album in studio “Anarchytecture” come Love Someone Else, Bullets, Without You, Death To The Lovers, è semplicemente emozionante.  Dopo aver venduto 5 milioni di dischi nel mondo, gli Skunk Anansie sono  riusciti a rimanere compatti ritrovando grinta, smalto ed entusiamo per una seconda giovinezza tutta da vivere a suon di rock e sudore, come sempre a metà strada tra struttura e caos, costrizione e libertà.

Raffaella Sbrescia

TicketOne