Swing’n'Milan: dal 6 al 9 ottobre il Festival swing più cool d’Italia allo Spirit de Milan

swing-n-milan_7

Tutto pronto per Swing’n'Milan. Da domani e fino al 9 ottobre allo Spirit de Milan si terrà infatti il Festival swing più cool d’Italia. Quattro giorni ricchi di musica, cultura, moda, cibo e danza che catapulterà il pubblico nell’affascinante atmosfera americana dei magici anni 30 e 40. Le migliori band italiane e internazionali infiammeranno l’atmosfera con le loro esibizioni dal vivo, mentre professionisti, appassionati e curiosi affolleranno la pista da ballo danzando sui ritmi travolgenti di lindy hop, swing, charleston e balboa.

Ecco un assaggio di quello che vi aspetta:

 

Tutti gli avventori potranno inoltre approfittare della presenza di professionisti di look, trucco e parrucco vintage che nei loro corner, pronti con forbici,spazzole, make up, abiti, occhiali, accessori e tutti gli strumenti del mestiere, daranno al pubblico un perfetto stile swing, dalla testa ai piedi!

Swing'n'Milan

Swing’n'Milan

Durante i quattro giorni al via anche il DANCE CAMP a pagamento dedicato a tutti i ballerini e diviso in quattro livelli: “Improvers”, “Intermediate”, “Intermediate -Advance” e “Advance” (info, costi e iscrizioni su www.swingnmilan.it).

Per la prima volta, ci sarà anche il corso LINDY START, dedicato agli aspiranti ballerini che vogliono avvicinarsi al mondo del lindy hop e non sanno come cominciare a muovere i primi passi.

Tutti i corsi sono tenuti da ballerini professionisti provenienti da tutto il mondo.

 

6 – 7 – 8 – 9 OTTOBRE

SPIRIT DE MILAN (CRISTALLERIE LIVELLARA – via Bovisasca, 59)

https://www.facebook.com/events/538246836353602/

tutte le info e programma completo su www.swingnmilan.it

Ingressi (tutti con consumazione compresa): giovedì € 15 – venerdì € 20 – sabato €25 – domenica € 10

Party pass per tutte le sere € 60 – pass venerdì e sabato € 40

GIOVEDÌ 6 OTTOBRE

Apertura porte ore 19.00

APERITIF & DINNER + Dj Marco Swing

Dalle ore 20.00 alle ore 21.00

FIRST STEPS a cura di Golden Swing Society

passi base per principianti gratuiti e senza iscrizione

Preliminary Strictly Competition, la competizione di ballo
a livello avanzato che vedrà sfidarsi le migliori coppie di ballerini

Dalle ore 21.30 alle ore 24.00

On stage: JUMPING JIVE BAND

 

Dalle ore 24.00 a chiusura

Dj set con Dj Marco Swing

***

 

VENERDÌ 7 OTTOBRE

Registrazione dalle ore 11.30

AUDITIONS per aiutare gli iscritti a capire in che corso saranno inseriti, a seconda del loro livello

Dalle ore 13.30 alle ore 18.30

DANCE CAMP con insegnanti italiani e internazionali

Alle ore 19.00

APERITIF & DINNER + Dj Marco Swing

Dalle ore 20.00 alle ore 21.00

FIRST STEPS a cura di Golden Swing Society

passi base per principianti gratuiti e senza iscrizione

Dalle ore 21.30 alle ore 24.00

On stage: MAURO L.PORRO’S ROYAL SWING LEEKERS + DIZZY BIRDS feat. MESCHIYA LAKE

The show: TEACHER’S JAM

A seguire Preliminary Jack’n’Jill Competition,
la competizione di ballo che vedrà sfidarsi i migliori ballerini, e la finale della Strictly Competition

Dalle ore 24.00 a chiusura

Dj set con Dj Marco Swing

 

***

 

SABATO 8 OTTOBRE

Registrazione dalle ore 12.00 alle ore 12.30

AUDITIONS per aiutare gli iscritti a capire in che corso saranno inseriti, a seconda del loro livello

Dalle ore 13.30 alle ore 18.30

DANCE CAMP con insegnanti italiani e internazionali

Dalle ore 14.00 alle ore 17.30

LINDY START a cura di Golden Swing Society
passi base per principianti gratuiti e senza iscrizione

Alle ore 19.00

APERITIF & DINNER + Dj Marco Swing

Dalle ore 20.00 alle ore 21.00

FIRST STEPS a cura di Golden Swing Society

passi base per principianti gratuiti e senza iscrizione

Dalle ore 21.30 alle ore 24.00

On stage: SWING VALLEY BAND + DIZZY BIRDS feat. MESCHIYA LAKE

The show: TEACHER’S JAM

A seguire Final Jack’n’Jill Competition,
la competizione di ballo che vedrà sfidarsi i migliori ballerini

Dalle ore 24.00 a chiusura

Late night swing and dj set con Dj Marco Swing & Doctor Swing

 

***

 

DOMENICA 9 OTTOBRE

Dalle ore 13.30 alle ore 18.30

DANCE CAMP con insegnanti italiani e internazionali

Alle ore 19.00

APERITIF & DINNER + Dj Marco Swing

Dalle ore 21.30 alle ore 24.00

On stage: SWING VALLEY BAND + MAURO L.PORRO’S ROYAL SWING LEEKERS

Dalle ore 24.00 a chiusura

Dj set con Dj Marco Swing

Naturalmente pianoforte: dal 21 al 24 luglio a Pratovecchio Stia (Ar). Il programma e tutte le iniziative

Naturalmente Pianoforte

Naturalmente Pianoforte

Tutto pronto per la nuova edizione di NATURALMENTE PIANOFORTE, quattro giorni tra concerti, workshop e improvvisazioni che animeranno il territorio del Casentino dal 21 al 24 luglio a Pratovecchio Stia(Arezzo).

Quest’anno, l’immagine del festival è stata creata per l’occasione dal cantautore Luca Carboni: «Nel pensare un’immagine che potesse rappresentare il festival – racconta l’artista – mi è piaciuta un’idea di pianoforte a coda, stilizzato, che si trasforma in un volto femminile, con rimandi a un velo, a sembianze che possano richiamare il mondo arabo. A me piace giocare sui contrasti, e spesso nelle mie opere figurative cerco di inserire elementi socio-politici o filosofici, che consentano anche a chi osserva di sviluppare una propria prospettiva».

Durante “Naturalmente Pianoforte”, il pianoforte sarà per quattro giorni il punto di osservazione da cui raccontare la musica e sviluppare un progetto di socialità e comunicazione. Il comune di Pratovecchio Stia, il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna – inteso come cuore del Casentino e centro di bellezze naturali, storiche, enogastronomiche – confermeranno la loro attitudine di luogo dedito all’ospitalità e all’incontro, crocevia di artisti, appassionati e semplici curiosi del turismo culturale.

«La riuscita di un festival dipende da molti fattori - afferma il direttore artistico Enzo Gentile - e tra questi c’è anche la possibilità di coinvolgere gli artisti in performance e programmi che escano dalla routine delle loro tournée. Di questo, a “Naturalmente Pianoforte”, siamo particolarmente orgogliosi, per la disponibilità manifestata da tutti loro a suonare ed esibirsi in un’ottica originale e di particolare stimolo anche per il pubblico».

 Il programma

Giovedì 21 luglio si darà quindi il via alla nuova edizione del festival “Naturalmente Pianoforte” con il suggestivo concerto al tramonto di GAETANO LIGUORI al castello di Porciano. Alla sera, invece, in Piazza Tanucci a Stia, si terranno i due concerti gratuiti di RACHELE BASTREGHI dei Baustelle e di LAURA FEDELE.

Venerdì 22 luglio il compositore e pianista russo SASHA PUSHKIN terrà un concerto al Giardino Nardi Berti di Pratovecchio, mentre MARIO MARIANI sarà il protagonista del suggestivo concerto sull’acqua, al “Canto alla Rana” di Stia. In apertura della serata, la giovane pianista toscana GIULIA MAZZONI si esibirà in Piazza Vecchia – Piazza Jacopo Landino di Pratovecchio, prima dello speciale concerto che MORGAN proporrà in esclusiva per il festival, denominato “IL CLASSICO MORGAN” (biglietto per la serata 15 euro). Morgan, al pianoforte, sarà accompagnato da due musicisti che condividono con lui l’ecletticità: Megahertz (Daniele Dupuis) alle tastiere ed elettronica, e Marco Carusino alle chitarre. Morgan intraprenderà un viaggio tra le sue passioni e i compositori che hanno nutrito da sempre la sua vocazione, a partire da Bach, di cui ha ripreso e riadattato con originalità e insieme rispetto per le fonti il “Clavicembalo ben temperato” e la “Suite inglese in la minore”, fino a Beethoven e a Satie, di cui ricorrono i 150 anni dalla nascita. Non mancheranno in questa esplorazione di Morgan le naturali incursioni nel suo repertorio e in quello degli autori della grande musica italiana, da Modugno a Endrigo, da Bindi a Giovanni D’Anzi, con un omaggio anche al rock senza frontiere di David Bowie. Il concerto di mezzanotte sarà invece affidato al RUSCONI TRIO, che si esibirà in Piazza Nova – Piazza Paolo Uccello.

Morgan

Morgan

Sabato 23 luglio la giornata inizierà con il concerto d’organo di GIUSEPPE AZZARELLI nella Propositura Santissimo Nome di Gesù di Pratovecchio e proseguirà nel pomeriggio con il concerto di MARIO TOTARO al Giardino Nardi Berti di Pratovecchio, mentre alle 18.30 sarà la volta del concerto nel parco di VITTORIO COSMA, che si esibirà a Valagnesi (frazione di Pratovecchio Stia all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi). Alla sera, la Piazza Vecchia – Piazza Jacopo Landino di Pratovecchio ospiterà i concerti del pianista e compositore fiammingo WIM MERTENS con il saxofonista e clarinettista Dirk Descheemaeker, e il live dell’innovativo compositore italiano ROBERTO CACCIAPAGLIA con Gianpiero Dionigi alla postazione elettronica (biglietto per la serata 15 euro). A mezzanotte, come ultimo concerto della giornata, a Piazza Nova – Piazza Paolo Uccello di Pratovecchio si terrà lo speciale evento “Un pianoforte per L’Aquila” con MIRKO SIGNORILE, CLAUDIO FILIPPINI e GIOVANNI GUIDI.

Domenica 24 luglio, ultima giornata di eventi di “Naturalmente Pianoforte”, si aprirà con il concerto all’alba a Pieve di Romena (ore 5.30), dove spetterà a ROCCO DE ROSA dare il via alla chiusura nel migliore dei modi. In mattinata ci si sposterà poi a Pratovecchio, dove GIUSEPPE AZZARELLI proporrà il suo concerto d’organo presso la Propositura Santissimo Nome di Gesù di Pratovecchio. A mezzogiorno, in Piazza Vecchia – Piazza Jacopo Landino, si terrà il concerto della FILARMONICA “ENEA BRIZZI” diretta dal Maestro Leonardo Rossi con il Pianista Marco Lazzeri, che eseguirà “Rhapsody in Blue” di George Gershwin. Nel pomeriggio, GIANNI LENOCI terrà un concerto presso il Giardino Nardi Berti, mentre ROBERTA DI LORENZO si esibirà presso l’ex Lanificio Berti di Pratovecchio. Sarà l’esclusivo concerto di ALICE, accompagnata dal pianista MICHELE FEDRIGOTTI, a chiudere la manifestazione(biglietto per la serata 15 euro). Per l’occasione la cantautrice interpreterà brani tratti dal programma “ART ET DECORATION”, un viaggio nella musica di fine Ottocento e primi Novecento, attraverso l’origine della canzone con brani di confine: chansons, songs e melodie di compositori come Hahn, Ives, Villa-Lobos, Fauré, Ravel, Satie, Gurney, Montsalvage, Sadero, Saint-Saëns. L’ultimo appuntamento per “Naturalmente Pianoforte” 2016 sarà ilconcerto del compositore e pianista ucraino LUBOMYR MELNYK.

 Piano Academy

Da venerdì 22 luglio a domenica 24 luglio, inoltre, si terrà anche “PIANO ACADEMY”, la proposta di “Naturalmente Pianoforte” diretta dal pianista e compositore MARIO MARIANI, artista fortemente riconoscibile per l’eclettico ed emozionante approccio al pianoforte. “Piano Academy” comprende un percorso formativo articolato in 3 workshop (pianoforte classico – docente: Massimiliano Damerini; pianoforte moderno e contemporaneo – docente: Mario Totaro; jazz e free improvisation – docente: Gianni Lenoci) suddiviso in 3 giorni e dà l’opportunità ai 35 giovani pianisti italiani e internazionali selezionati di esibirsi nelle postazioni previste dall’organizzazione nelle vie e nelle piazze del paese, di fronte a un pubblico numeroso, vasto ed eterogeneo, contribuendo così attivamente allo svolgimento della manifestazione stessa. I giovani pianisti suoneranno dalle 17 alle 24 su palchi principali e ciascuna performance avrà durata di 30 minuti, con la possibilità di repliche durante la giornata.

Durante la manifestazione decine di pianisti suoneranno i 19 pianoforti collocati nelle strade e nelle piazze dei due borghi e presso luoghi particolarmente suggestivi, come la Pieve di Romena, il castello di Porciano, il parco fluviale del Canto alla Rana, la frazione di Valagnesi, per 4 giorni di musica non-stop. Musica, come lingua, come segno, come funzione vitale da originare e plasmare attraverso il pianoforte, sempre nell’intento di valorizzare con l’invasione della musica un contesto irripetibile di paesaggio e architettura.

 Le iniziative parallele

Naturalmente Pianoforte” non è solo una kermesse pianistica: alla parte più strettamente musicale sono collegati altri progetti (come “I Sapori del Casentino”, “Il Piano Condiviso”, “Piccoli Piani”, “Pedalando Naturalmente Pianoforte”) che hanno lo scopo di promuovere e valorizzare la valle e i suoi prodotti.

  • I Sapori del Casentino… e del Parco

Il senso del gusto si può declinare in tanti modi e a quello più immateriale che si riferisce all’ascolto dal vivo della musica di qualità si può felicemente abbinare anche il gusto più concreto del palato, quello legato ai buoni cibi, realizzati direttamente nella valle. I “Sapori del Casentino…e del Parco”, manifestazione che ha luogo in contemporanea e negli stessi luoghi di “Naturalmente Pianoforte”, svolge proprio questa funzione: nell’occasione, infatti, alcuni tra i migliori produttori casentinesi e del versante romagnolo del Parco delle Foreste Casentinesi esporranno i loro prodotti tipici, che potranno accompagnare la selezione musicale di “Naturalmente Pianoforte”.

  • Il piano condiviso

Nei giorni della manifestazione le piazze e le strade di Pratovecchio Stia verranno letteralmente “invase” da decine di pianoforti, a indicare una nuova forma di condivisione dello strumento e della sua musica. 13 di questi pianoforti verranno dipinti e trasformati in “piccole opere uniche” dagli alunni delle scuole e dai ragazzi dei centri disabili del territorio. Gli strumenti verranno esposti a Pratovecchio, a disposizione di chiunque voglia “metterci le mani sopra”, adulto o bambino che sia, per suonarli o semplicemente per curiosità. Finita la manifestazione troveranno infine sede presso alcune sedi istituzionali come le scuole, il municipio, la biblioteca e la casa di riposo.

  • Piccoli Piani

Oltre a poter testare direttamente i 13 pianoforti colorati sparsi nelle strade e nelle piazze di Pratovecchio, i più piccoli saranno protagonisti di alcune iniziative specifiche:

-       “IL RESPIRO DELLA TERRA – rumori, suoni e movimenti nei 4 elementi”, un laboratorio di musica e danza, dal 18 al 24 Luglio, rivolto a bambini di età compresa tra i 7 e i 12 anni, per sperimentare la creatività dei movimenti e dei gesti del corpo sulla base di musiche e suoni ispirati ai 4 elementi della natura (terra, aria, acqua e fuoco), prodotti dal vivo da un pianoforte e accompagnati da immagini relative a tali elementi.

-       Uno spazio-gioco nella Piazza Nova di Pratovecchio, dove saranno presenti e disponibili vecchi e nuovi giochi di legno da usare con l’aiuto di animatori esperti.

Sarà inoltre organizzato anche un Baby Point, pensato per i genitori con bambini più piccoli.

  • Pedalando Naturalmente Pianoforte

Il Casentino è una valle che per le sue caratteristiche storiche e ambientali presenta una forte vocazione al turismo sostenibile, eco-compatibile, un turismo “meditativo”. Il cicloturismo rientra a pieno titolo in questa prospettiva, e per questo, durante i giorni della manifestazione, sarà organizzato, tramite la FIAB di Arezzo, un soggiorno per cicloamatori/cicloturisti.

L’Associazione ‘PratoVeteri’, forte del successo di “PianoForte-musica sostenibile nell’Appennino toscano” del 2012 e del 2014, è l’organizzatore della terza edizione dell’evento, ora con la denominazione di “Naturalmente Pianoforte” e la nuova Direzione Artistica di Enzo Gentile, giornalista, critico musicale e docente universitario, in collaborazione con il Comune e l’Ente Parco delle Foreste Casentinesi.

NATURALMENTE PIANOFORTE” sostiene la FONDAZIONE GIOVANNI PAOLO II per il progetto della nuova orchestra nazionale palestinese.

 

I-Days Festival: la musica che conta nel cuore della Brianza. Le news ed il programma

IDays

La Brianza si prepara ad accogliere lei emozioni, i sorrisi e le aspettative di decine di migliaia di appassionati di grande musica. L’ I-Days 2016  è ormai alle porte: dall’8 al 10 luglio il Parco dell’Autodromo accoglierà alcuni dei più rinomati esponenti del panorama musicale internazionale: da Paul Kalkbrenner ai Sigur Ros. Per l’occasione saranno allestiti 4 palchi per garantire uno show a tutto tondo ai tanti presenti: Parabolica Main Stage, Ascari Stage, Brianza Rock Circus e Red Bull Bus Stage. Concerti in contemporanea e un’area campeggio di 34mila mq alberati all’interno del parco (attrezzati con bagni, docce, area lavanderia e lavastoviglie, area giochi bimbi, pet friendly) saranno disponibili per chi non vorrà perdersi nemmeno un minuto della manifestazione.

I-Days Festival

I-Days Festival

Gli organizzatori di I-Days 2016 e di Brianza Rock Festival si sono riuniti questa mattina in cima al Pirellone di Milano per dare ufficialmente il via all’evento. Roberto Masi, organizzatore dell’evento e direttore artistico di Brianza Rock Festival ha dichiarato: “Siamo entusiasti di questo sodalizio, grazie ai grandi nomi dell’I-Days daremo ancora più visibilità alla musica italiana, ai gruppi emergenti e alle realtà espressive del territorio”. Tra gli ospiti, immancabile Andy Fumagalli, musicista e artista monzese che ha presentato il progetto per celebrare David Bowie, il “Duca bianco”: “Ho snobbato Monza per anni, ora mi sto riappropriando della città portandovi quanto ho raccolto insieme ai Bluvertigo e con la mia attività di artista”, ha confessato. Non solo musica. Oltre al flash mob che verrà organizzato sulle note di “Space Oddity”, anche l’arte avrà la sua parte. Un missile alto 12 metri e un fulmine alto 3 metri, opere di Aladine Sane, saranno un simbolo in ricordo del cantante che ha segnato la musica del secolo scorso.

Da segnalare, infine, lo spazio che l’ I-Days Festival intende dare alla musica del futuro con il contest denominato “Rockin’ the school”: più di 300 band hanno partecipato alla lunga selezione che ne porterà due sui palchi del festival. In crescita anche l’iniziativa del Festival Letterario di Monza e Brianza, ad ulteriore tangibile testimonianza di un impegno culturale completo e trasversale da parte di tutto il territorio interessato.

 Raffaella Sbrescia

I-Days Festival 2016: programma

Venerdì 8 luglio

Area parabolica (apertura porte h 17)Jasmine Thompson (19.25), Bloc Party (20.45), Paul Kalkbrenner (22.45)

Area Ascari (apertura porte h 17): Doc Brown (17.40), Michele Bravi (18.40), The Sherlocks (20), Jake Bugg (21.45),  Random (23.30)

Brf Circus (apertura porte h 17): the New Waves (17.40), Another Feedback (18.40), Never Trust (20)

Red Bull Tour Bus (apertura porte h 17): Klune (19.25), Drywet (20.45), Hermit 22.45)

Sabato 9 luglio

Area parabolica (apertura porte h 17): Shura (18.45), Stereophonics (20.15), Sigur Ros (22.30)

Area Ascari (apertura porte h 17): Knk Project (18.40), Honne (19.30), Lapsley (21.30),Formation (00.00), Sophie (1.15)

Brf Circus (apertura porte h 17): Mr kite (18), Sandflower (19.30), Royal Bravada (21.30)

Red Bull Tour Bus (apertura porte h 17): Phill Reynolds (17.15), Buzzy Lao (18.45), The Union Freego (20.15), Joan Thiele (22.30)

Domenica 10 luglio

Area parabolica (apertura porte h 17): Sica (17.30), Eagulls (18.30), Biffy Clyro (20.15),Suede (22.30)

Area Ascari (apertura porte h 17): Anteros (18), Public Access Tv (19.30),Klangstof (21.30)

Brf Circus (apertura porte h 17): The Elements (18.15), Mellow Toy (19.30), Mataleòn (21.30)

Red Bull Tour Bus (apertura porte h 17): Dankalia (18.30), Iiso (20.15), Giulia’s Mother (22.30)

Arriva il Postepay Rock in Roma 2016 ed è davvero estate

DSC_2328 copia

Avrebbe dovuto essere l’anno dei Pearl Jam. Ma dovremo “accontentarci” del Boss.
Presentata ieri a Roma la quindicesima edizione del Rock in Roma, l’ottava sponsorizzata da Poste Italiane. Manifestazione di punta dell’Estate Romana, coordinata da Massimiliano Bucci e Sergio Giuliani, che ha non solo portato a Roma, nel corso degli anni, mostri sacri del panorama musicale mondiale, ma ha dato l’opportunità a molti artisti emergenti di confrontarsi con un grande pubblico, su un grande palco, testandone in tal modo le capacità di affrontare una vera situazione da grande concerto Rock. Il pubblico romano aspettava i Pearl Jam. Ma, si tratti del boomerang Bataclano o di qualsiasi altra motivazione, I Pearl Jam non ci saranno. Non mancano tuttavia nomi di notevole rilievo, tale da rendere assolutamente soddisfacente la proposta 2016. Apriranno, il 6 giugno, i Duran Duran, e giù, a seguire, una nutrita lista di artisti di fama internazionale: ma, da quest’anno ci sarà una novità.
“The Italian Way”, serie di concerti che vedrà protagonisti solo artisti italiani – tra cui Coez, Guè Pequeno, Salmo e Maldestro – e si terrà nell’area del festival nelle serate lasciate libere dagli ospiti internazionali.
La sede del festival, l’Ippodromo delle Capannelle, che ospiterà tre stage: Black, White e Red, quest’ultimo dedicato ai dj set. Oltre a ciò, due appuntamenti di quelli che un giorno potremo dire “io c’ero” troveranno collocazione all’interno di una cornice unica, quella della Roma antica. Sarà l’ippodromo delle Capannelle ad ospitare David Gilmour e Bruce Springsteen. Due date che fanno già registrare sold out. Il festival, oramai storicizzato all’interno delle rassegne dell’estate romana, ospiterà anche Save the Children, che promuoverà le iniziative per il sostegno delle adozioni a distanza, e e l’associazione Susan G. Komen Italia per la lotta ai tumori al seno.

Ecco a voi le date e buon divertimento!

Roberta Gioberti

7 giugno: DURAN DURAN

8 giugno: NIGHTWISH + Epica + Apocalyptica + Temperance

21 giugno: LUKAS GRAHAM + Giò Sada e Barismootsquad + Joan Thiele

28 giugno: BLACKBERRY SMOKE + Simo

2 luglio: G3 featuring JOE SATRIANI, STEVE VAI e THE ARISTOCTRATS

2 e 3 luglio @Circo Massimo: DAVID GILMOUR

6 luglio: GLEN HANSARD

11 luglio: SUEDE + STEREOPHONICS

12 luglio: SLAYER + AMON AMARTH

13 luglio: THE 1975

15 luglio: SKUNK ANANSIE

16 luglio @Circo Massimo: BRUCE SPRINGSTEEN and THE E STREET BAND + Counting Crows + Treves Blues Band

18 luglio: PRIMAL SCREAM

24 luglio: IRON MADEN + Bullet For My Valentine + Anthrax+ Saxon + Sabaton + The Raven Age + The Wild Lies + A Perfect Day

THE ITALIAN WAY

11 giugno: ORCHESTRACCIA

18 giugno: I CANI

25 giugno: COEZ

5 luglio: JAMES SENESE + Maldestro

9 luglio: GEMITAIZ

19 luglio: AFTERHOURS

26 luglio: GUE’ PUQUENO

28 luglio: SALMO

29 luglio: MINISTRI + Selton

30 luglio: MEZZOSANGUE

Al via la nuova esclusiva stagione dei Magazzini Generali. I primi grandi eventi in programma

1902983_10152803211879328_7875654459394375578_n

Milano, 23 Settembre 2015 – Dopo il grande successo degli anni precedenti, a partire da fine Settembre ritorna ufficialmente la nuova stagione dei Magazzini Generali di Via Pietrasanta 16, pronta a sorprendere il grande pubblico avvalendosi della partecipazione di numerosissime special guest stars internazionali. Il noto locale milanese, da sempre generatore di mode e tendenze, ancora una volta si propone di offrire le migliori novità del panorama musicale internazionale odierno, attraverso un ricco calendario di appuntamenti dedicati alla grande musica di qualità.

Il mercoledì notte è la volta di “Deeplay – Find your Deep Essence….and play” l’esclusiva serata firmata Magazzini Generali pensata principalmente per un target giovane, universitario, dinamico e amante dei party. La serata proporrà la migliore musica del momento selezionata dai numerosissimi dj di fama nazionale e internazionale che si alterneranno sul palco, creando un piccolo angolo di mondo dove estraniarsi profondamente sui battiti della musica Deep e Tech House.

Il giovedì sera, invece, protagonista assoluta è la musica latina: salsa, bachata, Kizomba e animazione rigorosamente latina, sono solo alcuni degli ingredienti vincenti dell’imperdibile “Giovedì Latino” by Pupo Dj, rivolto non solo agli appassionati del genere ma, a chiunque abbia voglia di sperimentare e divertirsi a ritmo di danza.

Il venerdì ONE NIGHT, a ritmo di hip hop, house e musica commerciale. Una serata tutta da ballare con tanti dj che si alterneranno alla consolle.

“Non accontentarti dell’orizzonte. Cerca l’infinito”, esattamente questo lo spirito di partenza di MaGAYzzini, l’appuntamento GLBT storico che anima la notte del sabato sera. Da Sabato 19 Settembre, al Level 1 MACHOS presenta PLAYRoom, Il weekly Party for Men che si svolgerà ogni settimana nel Prive’ Up Level Space Privè Total House Men.

Gli eventi esclusivi

Oltre agli eventi settimanali del mercoledì, giovedì e sabato sera, Magazzini Generali ha in programma moltissimi live esclusivi dei principali artisti internazionali della scena musicale contemporanea. Tra i concerti già annunciati si comincia l’11 Ottobre con la musica di una delle band più innovative e influenti di tutti i tempi i PIL, capitanati da John Lydon, storico membro dei Sex Pistols, gruppo britannico da sempre grande icona della musica punk rock. Ripercorrendo i loro maggiori successi, i Pil saliranno sul palco anche per presentare il loro nuovissimo disco “What The World Needs Now”.

Gli appuntamenti con i grandi live in musica dei Magazzini Generali non finiscono qui e Il 14 Ottobre salirà sul palco Alvaro Soler che, con il tormentone estivo “El Mismo Sol”, già stato premiato con doppio platino, ha scalato ogni classifica. Si prosegue poi il 22 Ottobre con il live di Selah Sue, mentre il 1 Novembre è confermata l’unica data italiana di Kid INk, la rivelazione hip hop statunitense degli ultimi due anni che, con il singolo “Body Language” in feat con Usher ha già superato le 28 milioni di view su Vevo. Assolutamente da non perdere il 27 Novembre è l’incredibile concerto dei Fear Factory, una delle industrial metal band più significative degli ultimi 20 anni che per la speciale occasione celebrerà il ventennale di “Demanufacture”.

Ulteriori date saranno annunciate prossimamente.

Fonte: Ufficio stampa

 

Tangram Festival 2015: dal 25 al 30 agosto musica, intrattenimento e solidarietà per l’Etiopia

Tangram2015 locandina web

Si tiene dal 25 al 30 agosto a Fermo (Marche) la quinta edizione del Tangram Festival, un evento di musica e solidarietà organizzato dalla ONLUS giovanile ‘T.i.e.f. – Terra Impegno e Futuro’. L’obiettivo del Tangram Festival è quello di promuovere un’attenzione critica verso questioni di interesse globale e locale, attraverso incontri, mostre fotografiche, proiezioni, spettacoli e concerti. Tutto il ricavato del Tangram Festival va a sostenere i progetti di approvvigionamento idrico in Etiopia a cura del CVM – Comunità Volontari per il Mondo. Nelle precedenti edizioni il ricavato del Tangram Festival ha finanziato la difesa della sorgente di Wosci, nella regione di Kaffa (sud-ovest dell’Etiopia).
La direzione artistica del festival ha sempre cercato di offrire un’attenta programmazione musicale, proponendo artisti che sono o stanno diventando importanti: Lo Stato Sociale (2012) L’orso, Fast Animals and Slow Kids (2013) Versailles, Nicolò Carnesi, Gazebo Penguins (2014) solo per citarne alcuni.
Il tema scelto come filo conduttore per questa quinta edizione è la terra: la terra da coltivare e lavorare per poterne mangiare i frutti, quella da cui si è costretti a scappare perché non ci si può più vivere, quella da rispettare e curare per non inquinarla, quella da difendere quando qualcuno se ne vorrebbe impossessare.
Sono quattro gli spazi coinvolti quest’anno dal Tangram Festival. Il cortile di Palazzo Falconi (Corso Cefalonia) ospita l’esposizione “I must have been blind” del fotografo Simone D’Angelo e le presentazioni del libro “Genuino Clandestino” (mercoledì 26) e del fumetto “Come il colore della terra” di Nicola Gobbi (venerdì 28). Nel cinema Sala degli Artisti di Fermo la sera di martedì 25 si svolge l’incontro con Valerio Calzolaio, ex consulente del segretariato Onu per la lotta alla siccità e alla desertificazione (Unccd). Calzolaio, il cui intervento ha avuto un forte successo al festival Popsophia di Pesaro, riflette sulla necessità naturale che l’uomo ha di migrare, con un’attenzione particolare ai ‘rifugiati climatici’. Giovedì 27 presso l’Arena dei Clareni (Capodarco) Pierpaolo Capovilla, frontman de Il Teatro degli Orrori, legge ‘La religione del mio tempo’ di Pier Paolo Pasolini, accompagnato dalle musiche di Kole Laca (biglietti 8€). Come da tradizione la settimana di festival si conclude nella cornice del Teatro Romano di Fermo, presso il cortile Don Ricci: cena e musica live per un weekend di musica e solidarietà con artisti del territorio e di rilievo (inter)nazionale. Ospite speciale di questa edizione la musicista californiana Simonne Jones che si esibirà sul palco del Don Ricci domenica 30 agosto.

Di seguito il programma musicale del festival:

martedì 25 agosto – Chalet Girfalco: Tangram party @ Girfalcobeat – ingresso libero
Tief e Nufabric presentano Osc2x (Bologna)

sabato 29 agosto – cortile Don Ricci – ingresso libero
dalle 21.00 InSil3nzio (Fermo), Albedo (Milano), Nadàr Solo (Torino)

domenica 30 agosto – cortile Don Ricci – ingresso libero
dalle 21.00 La Stanza di Vetro (Fermo), Altre di B (Bologna), Capra (Correggio), Simonne Jones (L.A./Berlino)

Il Tangram Festival 2015 si inserisce nel progetto Jenga: Costruisci!, che vede il Tief come capofila e si avvale del cofinanziamento della Regione Marche – P.F. Cooperazione Territoriale europea, Marchigiani nel mondo, Politiche Giovanili e Sport. Altri partner dell’evento sono AMAT – Associazione Marchigiana Attività Teatrali, Coop Adriatica srl, CVM – Comunità Volontari per il Mondo, ArTime, Eccofatto, PrimaVera Morrovalle.

Per il programma completo visitare il sito terraimpegnoefuturo.blogspot.it

Per info, contatti e prevendite scrivere all’indirizzo tief@hotmail.it o chiamare il numero 3347879908

Fonte: Ufficio stampa

Dal 24 al 30 agosto in Alta Irpinia torna lo Sponz Fest. Il 29 agosto Vinicio Capossela celebrerà i 25 anni di sposalizio con la musica.

logo_calitri_2015

Dal 24 al 30 agosto, nella settimana del plenilunio, torna per il terzo anno consecutivo lo Sponz Fest 2015, il festival diretto da Vinicio Capossela che ha sede in Alta Irpinia e si avvale della collaborazione attiva dei comuni di Calitri, comune capofila del progetto, Conza, Andretta, Cairano e Aquilonia. Tra i molti appuntamenti in programma anche quello con la NOTTE D’ARGENTO, il concerto ricco di ospiti speciali con cui sabato 29 agosto, Vinicio Capossela celebrerà i 25 anni di sposalizio con la musica.

Il festival è nato nel 2013 a Calitri, per creare un’occasione di comunità intorno alle ritualità dello sposalizio. La tre giorni organizzata in quell’occasione è stata possibile solo grazie al grande coinvolgimento del paese e dei suoi abitanti, delle associazioni, delle istituzioni locali che si sono messe al servizio di un festival unico per modalità e svolgimento. Un senso di comunità che si è man mano allargato ad altri comuni della valle dell’Ofanto con l’edizione del 2014, intitolata “Mi sono sognato il treno” e costruita lungo la tratta della sospesa ferrovia Avellino–Rocchetta ponendo, tra gli altri, il tema della movimentazione, dei collegamenti tra persone, come momento aggregante e di riflessione sul buon uso dei beni comuni.

Quest’anno il Festival si intitola RAGLIO DI LUNA – le vie dei muli, i sentieri dei miti, ed è costruito intorno all’idea del camminare, del “nomadismo”, del viaggiare accompagnati, al passo dell’uomo e dell’asino, per auscultare il ronzio dei “siensi” perduti, con il senno, con il sapere antico della terra, che sembra essersi smarrito per strada.

“Un Cammino di sette giorni, lungo i sentieri della terra lambendo i paesi della valle intorno a Cairano, Il Paese dei Coppoloni, nell’alta Irpinia, per recuperare i Siensi, il buon senso perduto nel rapporto con Natura.” – scrive il direttore artistico Vinicio Capossela a proposito dello Sponz Fest 2015.

Una carovana di asini e muli, di musica e musicanti ad accompagnare una trebbiatrice volante, che si sistema ospite, di aia in aia e porta ronzio di racconto, di musica, di conoscenza, di spirito e di baldoria. La trebbiatrice, strumento agricolo esemplare del lavoro da fare assieme per dividere ciò che è importante da quel che non lo è. Ballarci attorno per recuperare i Siensi o anche perderli del tutto e lasciarli andare sulla luna gigante che sorge dal bosco della Frascineta.

Camminare ben accompagnati è una grande occasione di pensiero. E’ l’occasione buona per abbandonare la condizione di sedentari e prendere quella del nomade. Nomadi di breve corso, ma nomadi, in una sacca di tempo al riparo del tempo. Il tempo del mito, il tempo del racconto è un tempo fermo, che si sottrae al tempo del lavoro che tutto consuma e divora. Questo è il tempo che vi proponiamo di prendervi in questi sette giorni, il tempo della ri-creazione del mondo. Auscultate voi stessi, percorrendo una terra antica. Banchettatela insieme, in comunione, come un simposio”.

Sarà una settimana da vivere dal tramonto all’alba al tramonto, A RAGLIO DI LUNA, fermando le lancette dell’orologio per partecipare alla carovana attraverso un programma fitto di incontri, eventi e concerti disseminati lungo le vie dei muli e i sentieri dei miti e rendere ognuno attore, e non spettatore, del proprio cammino.

Gli ospiti musicali che accompagneranno il viaggio, incarnano ognuno un’idea di frontiera. La frontiera dell’avventura, la frontiera tra la luce e il buio, l’esplosione della vita spinta fino alla tenebra della morte. Quelle presenti al Festival sono tutte musiche eccessive, che spingono l’anima e i piedi al trabocco.

GLI OSPITI

Il dio della lira creta, lo Zeus del monte Anoghia, il leggendario Psarantonis; King Naat Veliov & The Original Kočani Orkestar, già protagonista con Vinicio del sismico tour “Liveinvolvo” del 1998, in un ricongiungimento astrale nella notte del pleniulunio; l’albanese Fanfara Tirana & Robert Bisha, una delle più straordinarie brass band in circolazione, che aprirà il festival con un concerto all’alba, nell’aia del Formicoso terra di lotta e di grano; e ancora i Los Tex Maniacs, da San Antonio, Texas, una delle più sfolgoranti band conjunto tex mex al mondo; Antonio Infantino, poliedrico artista che ha lasciato un segno importante nella cultura del nostro paese con i suoi Tarantolati di Tricarico; una formazione di Mariachi ad accompagnare tutto il cammino; Vincenzo Vasi, il mago del theremin; Enza Pagliara, che con la sua voce arcaica ha portato il Salento nei più importanti teatri del mondo e che allo Sponz Fest presenterà un progetto speciale che recupera con le donne del territorio i canti di tradizione; e poi Ciccillo Di Benedetto, il “cantante gladiatore” già protagonista con Vinicio degli spettacoli estivi “Il Paese dei Coppoloni still alive” e familiare al pubblico dello Sponz Fest; una serie di altri artisti “cult” della scena irpina, come i Makardìa, Calitri Popolare, il Gruppo pesatura di Teora, che si esibirà nella “pesatura” arcaica tecnica utilizzata dai contadini per estrarre il chicco di grano dalla spiga e altri ancora.

Non mancheranno i contributi dal mondo della letteratura, dell’arte e da quello scientifico e accademico: Mariangela Capossela sarà anche quest’anno responsabile della sezione SponzArti, Erica Hansen proporrà un’installazione dedicata allo sposalizio, Dem Demonio con le sue opere di Land Art darà fisicità di rovo e di sterpo alle immaginifiche creature del sentiero della cupa. E ancora lo scrittore Dan Fante, allo Sponz Fest per il secondo anno, l’archeologo Giampiero Galasso, Paolo Speranza con un lavoro sui poeti irpini, Aniello Russo scrittore e ricercatore che al folklore irpino ha dedicato l’esistenza, lo scrittore Alfonso Nannariello e lo storico Toni Ricciardi che racconteranno l’Archivio Epistolare, progetto che raccoglie le corrispondenze degli sposi separati dall’emigrazione, il giornalista Andrea Covotta, Lorenza Carrara ed Elisabetta Salvini, autrici del libro “Partigiani a Tavola”.

E per finire i geologi Vincenzo Briuolo e Vincenzo Portoghese che con altri illustri ospiti affronteranno il tema delle trivellazioni petrolifere nell’area del lago artificiale di Conza.
Gli incontri pubblici andranno anch’essi alla ricerca dei “siensi” perduti, confrontandosi con tematiche importanti come la sostenibilità e l’agricoltura sociale, le problematiche ambientali, il recupero del senso di comunità e della cultura contadina, l’emigrazione e il ritorno.

Opera simbolo di questa edizione sarà una trebbiatrice volante, una specie di macchina dell’immaginazione, che simbolicamente riprende il tema biblico della separazione, separare il grano dalla pula, separare ciò che davvero ci nutre, dal superfluo. La trebbiatrice, progettata sapientemente dal “Tenente Dum” Marco Stefanini, accompagnerà questa carovana itinerante alla scoperta di terre capaci di evocare un potente immaginario, un paesaggio di confine, fatto di vuoti da riempire, un itinerare di incontri, musica, danze, sposalizi di culture, racconti e tappe: il Formicoso, il Monte Mattina, le grandi querce dell’Òcchino, il Castello di Calitri, la casa dell’Eca, la rupe di Cairano e la stazione ferroviaria sospesa di Conza-Andretta-Cairano.

notte-dargento-70x100_2b

IL CONCERTO DEL 29 AGOSTO: I 25 ANNI DI SPOSALIZIO CON LA MUSICA DI VINICIO CAPOSSELA

E proprio nell’area della Stazione di Conza-Andretta-Cairano la notte del 29 agosto andrà in scena la “NOTTE D’ARGENTO”, il concerto con cui Vinicio Capossela celebrerà le sue nozze d’argento con la musica sotto la rupe protagonista de “Il paese dei coppoloni”, in una notte di luna piena.
Sul palco con lui ci saranno amici e ospiti speciali, tra cui Psarantonis, King Naat Veliov & The Original Kočani Orkestar, la Banda della Posta, Howe Gelb, i Los TexManiacs, Vincenzo Vasi, Alessandro “Asso” Stefana, Enza Pagliara ed altri ancora che saranno annunciati nelle prossime settimane.

I biglietti per il concerto del 29 agosto sono in vendita su MailTicket al link http://www.mailticket.it/evento/6063 al prezzo di 15 euro mentre l’accesso al resto degli spettacoli e degli eventi del programma dello SponzFest è libero e gratuito.
I biglietti saranno disponibili in vendita anche allo SponzOffice di Calitri (i cui giorni e orari di apertura saranno comunicati a breve) al prezzo speciale di 10 Euro.
L’ingresso è gratuito per bambini e ragazzi fino a tredici anni.

Il concerto “NOTTE D’ARGENTO” ha come sponsor ufficiale la Tequila Don Julio.

Sul sito ufficiale del Festival, al link http://www.sponzfest.it/2015/programma/ e sui canali social ufficiali si può consultare il programma che sarà ulteriormente ampliato nei prossimi e si possono trovare inoltre tutte le informazioni relative a trasporti e ospitalità.

Progetto del Comune di Calitri (Comune Capofila) in partnership con i Comuni di Cairano, Andretta, Conza e Aquilonia ammesso ai Fondi PAC – “Piano strategico per il turismo – programma di eventi promozionali” – Avviso pubblico di selezione ex D.G.R.C. n. 45/2015 – “ITINERARI” – Regione Campania Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali PIANO di AZIONE COESIONE

Prevendite per Notte D’Argento: http://www.mailticket.it/evento/6063
Tutti gli aggiornamenti su www.sponzfest.it
Per info generali: info@sponzfest.it
Facebook: https://www.facebook.com/calitrisponzfest
Twitter: @sponzfest hashtag ufficiale: #sponzfest15

Fonte: Ufficio Stampa

Emergency days: 11 e 12 luglio al Carroponte di Sesto San Giovanni. Il programma

mannarino.jpg

Ancora una manciata di giorni e poi sarà la volta degli Emergency Days, la grande manifestazione in cui Emergency incontra la città di Milano per promuovere i propri programmi umanitari in Italia e all’estero. Quest’anno i festeggiamenti si terranno al Carroponte di Sesto San Giovanni con una due giorni davvero molto intensa. Gli eventi di punta saranno il concerto di Alessandro Mannarino “Corde 2015” e lo spettacolo teatrale di Ascanio CelestiniRacconti d’estate – fiabe per adulti che volevano essere bambini cattivi”.

ascaniocelestini.jpg

Ci saranno naturalmente anche tante altre attività come la biciclettata che attraverserà i luoghi della resistenza, una grande corsa serale a cura dell’Associazione a Piede Libero. Non mancheranno le attività rivolte ai più piccini in uno spazio attrezzato, dalla clowneria ai gonfiabili e diversi tornei. Spazio anche gli approfondimenti con la conferenza intitolata “Spezzare il circolo della Guerra” con relatori Francesco Vignarca della Rete Italiana Disarmo e Chicco Elia di Emergency. Saranno presenti anche i banchetti informativi e di raccolta fondi per sostenere gli interventi di Emergency che, nel caso specifico di questa iniziativa, saranno destinati ai progetti di Emergency in Sierra Leone

Il programma:

 SABATO 11 LUGLIO

10.00: Corsa non competitiva “Memorial Franco Ganzaroli”.
11.00: Mr Bloom on the street. Spettacolo di Antonio Brugnano, mimo attore, clown.
12.00 – 17.30: Area ristoro.
14.30: “Bike Tour” al Parco Nord con visite guidate presso i luoghi della Resistenza Sestese.
18.00: “Draghi Volanti”, spettacolo a cura di Teatro in scatola.
21.30: @ Mannarino per EMERGENCY @ CarroPonte Sesto San Giovanni - EMERGENCY Days 2015

 DOMENICA 12 LUGLIO

9.30 – 11.30: Fit Walking.
10.00: “Do you speak bau”: impariamo a conoscere i cani giocando.
10.00: 3° Torneo di Green Volley Solidale.
12.00 – 17.30: Area ristoro.
18.00: Ludobus, ludoteca itinerante a cura dell’associazione “Il Tarlo”.
18.00: “Spezzare il circolo della guerra”: conferenza con Francesco Vignarca (Rete Italiana per il Disarmo) e Chicco Elia (EMERGENCY).
21.00: Estrazione premi della lotteria.
21.30: Ascanio Celestini per EMERGENCY @ CarroPonte Sesto San Giovanni - EMERGENCY Days 2015

Sia sabato che domenica, inoltre:
– 1914 – 1918 – Cento anni di guerra, la nuova mostra di Corvo Rosso dedicata alla Grande Guerra (e a quelle che ne sono seguite),
– Vermi di Rouge presenta “Dis(d)egnare la guerra”,
– gonfiabili, scacchi giganti, palloncini, truccabimbi e tanta magia con i ClownS on The Bus, biliardino, mostra fotografica a cura del Circolo Fotografico “Lo Scatto”, vendita vintage, gadget di EMERGENCY, punto RID, informazioni…

I fondi raccolti saranno destinati ai progetti di EMERGENCY in Sierra Leone (per saperne di più: http://goo.gl/u6OV3x).

Indirizzo: Via Granelli 1, Sesto San Giovanni

Umbria Jazz 2015: il programma completo e le curiosità della nuova edizione del rinomato Festival

DSC_9252_bassa (1)

L’edizione 2015 di UMBRIA JAZZ si conferma uno degli eventi più attesi del 2015. Presentata  a Milano, all’interno della serata “Umbria Experience Opening”, presso la nuova sede ADI per Expo - Associazione per il Disegno Industriale, la manifestazione è stata introdotta da un esclusivo live per il numeroso pubblico accorso all’evento: Danilo Rea e Paolo Fresu si sono infatti esibiti dal vivo dando un piccolo assaggio di quello che si potrà vivere a Perugia dal 10 al 19 luglio per UMBRIA JAZZ 15.

Unanimemente riconosciuto come il festival musicale di maggior qualità in Italia, UMBRIA JAZZ è da sempre uno dei punti di forza dell’Umbria, attirando sul territorio un pubblico italiano e internazionale di appassionati di musica, ma anche di food, design, fashion, arte, storia e cultura, tutti valori di cui l’Umbria è ricca. Nel corso della serata “Umbria Experience Opening” sono intervenuti Catiuscia Marini, Presidente della Regione Umbria, Luciano Galimberti Presidente ADI, e Renzo Arbore, Presidente della Fondazione Umbria Jazz.

«Umbria Jazz, di cui sono un assiduo frequentatore da quando è nato (nel 1973) e di cui adesso sono presidente in carica per “anzianità” – ha dichiarato Renzo Arbore – vive da 42 anni ed è una vera eccellenza italiana. Il jazz in Italia è stato lanciato da Umbria Jazz, insieme ad altri festival, riviste e operatori del settore, ma il compito di Umbria Jazz è stato quello di divulgare questa musica, che inizialmente aveva molte difficoltà. Come diceva Paolo Conte ”le donne odiavano il jazz e non si capisce il motivo”, e invece noi abbiamo conquistato anche le donne. Tutto questo perché abbiamo avuto e abbiamo tutt’ora un motore veramente efficace che si chiama Carlo Pagnotta, fondatore e direttore artistico del festival!»

 

Fresu @ Presentazione Umbria Jazz 2015 ph Francesco Magni

Fresu @ Presentazione Umbria Jazz 2015 ph Francesco Magni

Duecentocinquanta eventi in dieci giorni, con un’anteprima il 9 luglio, distribuiti in sei stage: Il principale spazio, aperto ai concerti serali, è l’Arena Santa Giuliana, sul cui palco si esibiscono gli artisti più popolari. Per tutto il giorno, dal pomeriggio a tarda notte, altri eventi si svolgono nel Teatro Morlacchi, dedicato al jazz più ortodosso e vera anima musicale del Festival, alla Bottega del Vino, dove si ritrovano buona musica e buon cibo, in piazza IV Novembre e nei giardini Carducci, senza dimenticare che il palcoscenico della marching band è tutto il centro storico di Perugia.

Fresu @ Presentazione Umbria Jazz 2015 ph Francesco Magni

Fresu @ Presentazione Umbria Jazz 2015 ph Francesco Magni

Sui palchi si esibiranno stelle di prima grandezza dell’universo jazz e non solo, tra gli altri: Tony Bennett con Lady Gaga, Chick Corea con Herbie Hancock, Caetano Veloso con Gilberto Gil, Paolo Conte, Brad Mehldau, Subsonica, Cassandra Wilson, Charles Lloyd, Dianne Reeves, Bill Frisell, Enrico Rava, Stefano Bollani, Paolo Fresu, Danilo Rea, Ramin Bahrami.

Due le peculiarità di questa edizione: l’anteprima del 9 luglio in piazza IV Novembre, dedicata ai trent’anni di collaborazione tra UJ e il Berklee College of Music di Boston, con il concerto della Faculty Band di Larry Monroe e Donna McElroy e di Alissia Benveniste & The Funketeers, e la consegna delle lauree ad honorem del Berklee College of Music a due grandi musicisti presenti nel cartellone del Festival, Charles Lloyd e Paolo Fresu.

Fresu e Rea @ Presentazione Umbria Jazz 2015 ph Francesco Magni

Fresu e Rea @ Presentazione Umbria Jazz 2015 ph Francesco Magni

L’altra particolarità riguarda l’autore del manifesto, anzi dei manifesti ufficiali del Festival: il Maestro Alberto Burri. Un ringraziamento particolare alla Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri per la possibilità concessa a Umbria Jazz di celebrare un grande artista umbro nel centenario della nascita.

Fresu e Rea @ Presentazione Umbria Jazz 2015 ph Francesco Magni

Fresu e Rea @ Presentazione Umbria Jazz 2015 ph Francesco Magni

Arena Santa Giuliana – Perugia

10 luglio:

PAOLO CONTE, senza dubbio il cantautore italiano più vicino per storia e stile al mondo del jazz e di sicuro il più colto e coerente, che presenterà il suo ultimo lavoro dal titolo “Snob”, con uno show di classe che avrà anche un significato molto particolare: Conte e UMBRIA JAZZ avevano, infatti, un amico in comune che da poco se n’è andato, Sergio Piazzoli. A lui sarà dedicato il concerto.

11 luglio:

SUBSONICA UJ SPECIAL PROJECT. La band salirà sul palco per un inedito e imperdibile live, in cui arricchirà il proprio concerto, per la prima volta, con una preziosa e speciale parentesi realizzata insieme a importanti special guest del jazz (il sax di Emanuele Cisi, la tromba di Flavio Boltro e il trombone di Mauro Ottolini), un progetto speciale in esclusiva per UMBRIA JAZZ.

12 luglio:

PAOLO FRESU – BRASS BANG! con Steven Bernstein-Gianluca Petrella-Marcus Rojas. Un’esplosiva piccola-grande band con grandi solisti, tra poesia, humor, ritmi travolgenti e divertimento, in cui i tre “fiati” Fresu, Bernstein e Petrella incontrano il basso di Rojas.

STEFANO BOLLANI, che porterà a Perugia il suo ultimo progetto “Sheik Yer Zappa”, un omaggio musicale a Frank Zappa, una delle figure più complesse e affascinanti della storia del rock.

13 luglio:

THE BAD PLUS & JOSHUA REDMAN. Il sassofonista Redman, stella di prima grandezza della scena jazzistica mondiale, incontra il trio Bad Plus, che sono riusciti a raffigurare nella cornice di una delle più classiche formazioni del jazz (il trio piano/contrabbasso/batteria), lo spirito della post modernità.

SNARKY PUPPY, una delle più entusiasmanti novità musicali degli ultimi anni con un repertorio che propone incursioni musicali nel funk e nel R&B, passando per la fusion e il rock. La band, che nel 2013 ha vinto il Grammy nella categoria “Best R&B Performance”, torna a UJ dopo il successo del live dello scorso luglio

14 luglio:

CHICK COREA & HERBIE HANCOCK. Un evento in esclusiva italiana che riunisce due dei più grandi pianisti viventi, che nel 1978 esordirono insieme in un tour documentato da due famosi dischi che rappresentarono una vera rivoluzione musicale. Il duo torna a Umbria Jazz a due anni dall’ultima volta.

15 luglio:

TONY BENNETT e LADY GAGA che presenteranno, per l’attesissima unica data italiana del loro tour europeo, il loro acclamatissimo album di standard jazz dal titolo Cheek To Cheek”, vincitore del Grammy Award come Best Traditional Pop Vocal Album.

16 luglio:

ROBERT GLASPER TRIO. Il pianista vincitore di un Grammy Award Robert Glasper torna a UJ in trio per presentare il suo nuovo album in uscita a giugno dal titolo “Covered”. Con Glasper sul palco di UJ15 ci saranno Vicente Archer al contrabbasso e Damion Reid alla batteria, e i tre insieme torneranno al jazz più puro e intimo

CASSANDRA WILSON. Una delle più belle voci della Musica Nera degli ultimi anni, che a Perugia presenterà il suo ultimo lavoro, “Coming forth by day”: il disco, tributo a Billie Holiday, una delle sue fonti di ispirazione, ha esordito al 1 posto delle jazz charts di tutto il mondo.

17 luglio:

Caetano Veloso & Gilberto Gil: CAETANO & GIL – TWO FRIENDS – ONE CENTURY OF MUSIC.  I due torneranno insieme sul palco di Umbria Jazz, 21 anni dopo la loro esibizione in coppia del 1994, per un concerto-evento dedicato al Brasile in cui celebreranno i loro 50 anni di carriera.

SPOKFREVO ORQUESTRA: il trascinante ensemble fondato dal Maestro Spok, che rivisita il Frevo, genere musicale del Brasile del Nord-est con arrangiamenti moderni e armonie raffinate.

18 luglio:

THE BRAND NEW HEAVIES: Questa band londinese, un’istituzione della scena acid jazz, che ha partorito i alcuni tra i più grandi successi jazz e soul del Regno Unito, con una presenza costante nelle classifiche e oltre due milioni di album venduti. L’ultimo lavoro dei Brand New Heavies è “Forward” (2013).

INCOGNITO: Lo straordinario successo degli Incognito è una delle grandi storie della musica britannica degli ultimi decenni. Uno dei gruppi dal sound più unico e riconoscibile, un marchio di fabbrica ben definito: la band britannica capitanata da Jean-Paul “Bluey” Maunick continua a rappresentare un punto di riferimento nel mondo dell’acid jazz. A UJ gli Incognito, che nel 2014 hanno pubblicato il sedicesimo lavoro in studio, “Amplified Soul”, si sono già esibiti nel 1993 e nel 2010.

19 luglio:

TAYLOR MCFERRIN, giovane musicista figlio del maestro Bobby McFerrin, prende in prestito dalla golden era del soul e dai grandi del jazz, che contestualizza grazie al beatmaking e alle più contemporanee espressioni della musica elettronica.

DAYME’ AROCENA, la nuova stella della tradizione vocale cubana. A ventidue anni ha già conquistato i più grandi musicisti della sua isola e si prepara alla consacrazione internazionale grazie al suo innato carisma.

ORLANDO JULIUS & THE HELIOCENTRICS: semplicemente uno dei maggiori compositori di tutta la musica africana, autore di uno dei dischi che segnano il primo punto d’incontro tra la musica nera africana e quella afroamericana statunitense.

ROMARE, il suo percorso filologico fatto di ricerca e campionamenti jazz, blues, soul è una delle più belle narrazioni della tradizione musicale americana afrocentrica degli ultimi anni. Un suono originale e al tempo stesso consapevole delle radici.

GILLES PETERSON DJ SET feat. MC EARL ZINGER. Peterson non ha bisogno di presentazioni, il suo curriculum parla da sé: DJ, produttore, conduttore radiofonico, label manager, ispiratore del movimento acid-jazz. Earl Zinger altri non è che Rob Gallagher che fu leader della band della Talkin ‘Loud “Galliano”.

 

Teatro Morlacchi – Perugia

10 luglio:

  • ‘ROUND MIDNIGHT CHARLES LLOYD QUARTET

                                 w/ GERALD CLAYTON

                                 JOE SANDERS

                                 KENDRICK SCOTT

 

11 luglio:

  • 12,00 “YOUNG JAZZ” PRESENTA

                          SOCIETÀ VESNA: ROSSANO EMILI, IN LIMINE

                          con MANUELE MORBIDINI

                          PEDRO SPALLATI

                          MASSIMO MORGANTI

                          IGOR SPALLATI

                          UGO ALUNNI

 

  • 17.00 “YOUNG JAZZ” PRESENTA

           MARIA FAUST “SACRUM FACERE”

           w/ KASPER TRANBERG, JAKOB MUNCH

           JONATAN AHLBOM, FRANCESCO BIGONI

           NED FERM, EMANUELE MANISCALCO

 

  • ‘ROUND MIDNIGHT BRAD MEHLDAU TRIO

                                w/ LARRY GRENADIER and JEFF BALLARD

 

 

12 luglio:

  • 12,00 Anteprima mondiale

          “IN BACH”

          RAMIN BAHRAMI & DANILO REA

 

  • 17,00 GIOVANNI TOMMASO “CONSONANTI” QUARTET

          con MATTIA CIGALINI

          ENRICO ZANISI

          NICOLA ANGELUCCI

 

  • ‘ROUND MIDNIGHT ORCHESTRA NAZIONALE GIOVANI TALENTI

                                 Direttore PAOLO DAMIANI

 

 

13 luglio:

  • 17,00 “YOUNG JAZZ” PRESENTA

          VIJAY YVER TRIO

          w/MARCUS GILMORE and STEPHAN CRUMP

 

  • ‘ROUND MIDNIGHT ANTONIO FARAO’ QUARTET

                                 con MAURO NEGRI

                                 MARTIN GIAKONOVSKI

                                 MAURO BEGGIO

 

14 luglio:

  • 17,00 “YOUNG JAZZ” PRESENTA

           JACOB BRO TRIO

           w/ THOMAS MORGAN and JOEY BARON

 

  • ‘ROUND MIDNIGHT MIGUEL ZENÒN QUARTET

                                 w/ LUIS PERDOMO

                                 JORGE ROEDER

                                 HENRY COLE

 

15 luglio:

  • 17,00 “TRIBUTO A RENATO SELLANI

          DANILO REA, MASSIMO MORICONI

          TULLIO DE PISCOPO

 

  • ‘ROUND MIDNIGHT “YOUNG JAZZ” PRESENTA

                                 GoGo PENGUIN

                                 w/ CHRIS ILLINGWORTH

                                 NICK BLACKA

                                 ROB TURNER

 

 

16 luglio:

  • 17,00 THEO CROCKER BAND

          w/ IRVIN HALL, KASSA OVERALL

          MICHEAL KING, ERIC WHEELER

 

  • ‘ROUND MIDNIGHT “YOUNG JAZZ” PRESENTA

                                 BEN VAN GELDER nad REINER BAAS

                                 meet HAN BENNINK

17 luglio:

  • 17,00 “BEAUTIFUL LIFE

                   DIANNE REEVES

                   Winner of the 2015 Grammy of Best Jazz Vocal Album

 

  • ‘ROUND MIDNIGHT “GUITAR in the SPACE AGE

                                 BILL FRISELL

                                 w/ GREG LEISZ

                                 TONY SCHERR

                                 KENNY WOLLESEN

 

18 luglio:

  • 12,00 GIOVANNI GUIDI TRIO

                          w/ THOMAS MORGAN and JOÃO LOBO

 

  • 17,00 ENRICO RAVA NEW QUARTET

          con FRANCESCO DIODATI

          GABRIELE EVANGELISTA

          ENRICO MORELLO

          e STEFANO DI BATTISTA ospite speciale

 

  • ‘ROUND MIDNIGHT RAVI COLTRANE GUITAR QUARTET

                                 w/ ADAM ROGERS

                                 SCOTT COLLEY

                                 NATE SMITH

 

 

19 luglio:

  • 12,00 FRANCO CERRI QUARTET

         con DADO MORONI

         STEFANO BAGNOLI

         RICCARDO FIORAVANTI

 

  • 17,00 AARON DIEHL TRIO

          DAVID WONG

          PETE VAN NOSTRAND

          w/ WARREN WOLF special guest

Piazza IV Novembre – Perugia

 

10 luglio:

  • 21,00 GETTYSBURG COLLEGE JAZZ ENSEMBLE
  • 23,00 ALISSIA BENVENISTE & THE FUNKETEERS

 

11 luglio:

  • 21,00 JAZZ SCHOOL STUDIO BAND
  • 23,00 ALISSIA BENVENISTE & THE FUNKETEERS

 

12 luglio:

  • 21,00 CURT WILSON BIG BAND
  • 23,00 ALISSIA BENVENISTE & THE FUNKETEERS

 

13 luglio:

  • 21,00 HENRY FORD BIG BAND
  • 23,00 ALISSIA BENVENISTE & THE FUNKETEERS

 

14 luglio:

  • 21,00 HENRY FORD BIG BAND
  • 23,00 ALISSIA BENVENISTE & THE FUNKETEERS

 

15 luglio:

  • 21,00 BLOOMSBURG UNIVERSITY JAZZ ENSEMBLE
  • 23,00 ALISSIA BENVENISTE & THE FUNKETEERS

 

16 luglio:

  • 21,00 UNIVERSITY SOUTH FLORIDA JAZZTET
  • 23,00 ALISSIA BENVENISTE & THE FUNKETEERS

 

17 luglio:

  • 19,00 CONAD JAZZ CONTEST – 3° CLASSIFICATO
  • 21,00 ALISSIA BENVENISTE & THE FUNKETEERS
  • 23,00 FUNK OFF ON STAGE special guest AVERY*SUNSHINE

 

18 luglio:

  • 19,00 CONAD JAZZ CONTEST – 2° CLASSIFICATO
  • 21,00 ALISSIA BENVENISTE & THE FUNKETEERS
  • 23,00 FUNK OFF ON STAGE special guest AVERY*SUNSHINE

 

19 luglio:

  • 19,00 BERKLEE/UMBRIA JAZZ CLINICS AWARD GROUP
  • 21,00 CONAD JAZZ CONTEST – 1° CLASSIFICATO
  • 23,00 ALISSIA BENVENISTE & THE FUNKETEERS

LazioWave Festival: tutto pronto per l’edizione 2015

LazioWave2015

Tutto pronto per il LazioWave festival, una rassegna di musica live avviata nel 2008 che si svolge ogni anno, toccando le venue più importanti della capitale e del Lazio. La manifestazione, patrocinata dal Comune di Frosinone, si terrà per la prima volta all’interno della Villa Comunale Di Frosinone. Francesco de Gregori, Morgan, Verdena, Simona Molinari, Enrico Rava, Almamegretta, Marlene Kuntz sono stati alcuni dei nomi che hanno contraddistinto un programma di ampio respiro artistico che abbraccia lo scenario della musica nazionale ed internazionale nelle sue molteplici sonorità. Anche l’edizione 2015 vedrà grandi nomi all’interno della line up: Fabrizio Moro, Giovanni Caccamo, Gino Paoli, Hevia, Alessandro Mannarino e molti altri big. Si inizia il 25 giugno con Violetta Zironi, direttamente da X-Factor. Il 26 giugno sarà la volta di Fabrizio Moro: il cantautore presenterà il suo nuovo disco “Via delle Girandole 10” riproponendo anche i suoi brani più amati. Protagonista del 27 giugno sarà il promettente cantautore raguusano Giovanni Caccamo. Il 28 giugno spazio ai Full Attack Band una delle migliori live band in circolazione. Le loro performance coinvolgenti, la loro energia ed il suono intercontinentale li ha favoriti in molti dei più grandi festival di tutta Europa, mentre il giorno dopo, il 29 giugno, sul palco frusinate si esibirà uno dei mostri sacri della canzone italiana: Gino Paoli. Rita Ciancio, la giovanissima compositrice e pianista italiana, reduce dal grande successo riscosso a Berlino con il suo live e Rondeau de Fauvel che con le loro note ci faranno rivivere le tradizioni del mondo Bretone e dei Minnesänger del basso medioevo, saranno i protagonisti del concerto in programma il 30 Giugno. Per tutti gli appassionati di musica celtica invece, il 1 luglio ci sarà Hevia, il “piper della cornamusa elettronica”, che dopo il sold-out ottenuto nella sua ultima data capitolina al Brancaccio, delizierà il pubblico del frusinate con un concerto a base di cornamusa, canzoni ballabili e allegria basato su un repertorio di ben cinque album dal 2007 a oggi. Il 2 luglio sarà la volta di Morgan, musicista raffinato e giudice di X-Factor che presenterà “ Il Libro di Morgan dal vivo” uno spettacolo teatrale inedito che si muove tra parole, immagini e perfomance live. Il 3 luglio spazio ai Marlene Kuntz la migliore rock band alternative italiana di tutti i tempi, emersi sulla scena rock italiana verso la metà degli anni novanta, stilisticamente avvicinabili alla fusione tra rumore e forma canzone operata dai Sonic Youth e alle sonorità dei gruppi di noise rock in generale, pur mantenendo una forte vena cantautorale. A chiudere le dieci serate, il 4 luglio, sarà Alessandro Mannarino il cantautore romano che nel giro di pochi anni è stato consacrato performer da sold out per tutta Italia e personaggio di spicco della scena musicale romana.

Il Festival, pertanto, è diventato un appuntamento irrinunciabile per tutti, non solo per il suo incredibile programma, grazie al quale poter ascoltare il meglio della musica pop, rock, jazz, soul ed etnica ma anche perché rappresenta un’importante vetrina per i giovani artisti o band indipendenti che desiderano esibirsi e far conoscere la propria musica ad un pubblico più vasto.   Attraverso un contest parallelo dedicato agli emergenti (LazioWave Contest), il Festival offre quella visibilità che oggi è sempre più difficile raggiungere nei circuiti non legati a realtà major. Alle band emergenti verrà data l’opportunità di esibirsi nei numerosi eventi annuali, sia come opening act di artisti più noti, sia nelle serate dedicate agli indipendenti selezionati dal Contest. Inoltre le band iscritte possono aggiudicarsi uno dei 5 premi, tra cui una produzione discografica con incisione di un disco in Italia e relativa promozione. L’attenta programmazione artistica e la conseguente attenzione mediatica rendono questo Festival uno strumento di grande visibilità e un trampolino di lancio per i big del domani!

Il LazioWave sposa anche la causa umanitaria grazie ad una profonda collaborazione con AMREF ITALIA che da anni si occupa di portare aiuti alle popolazioni africane attraverso la costruzione di nuovi pozzi per l’acqua, l’assistenza sanitaria, pediatrica e scolastica.

Info line: info@laziowave.it – 0775.821012
Info tickets: tickets@laziowave.it – 334.8010033
Sito ufficiale: LazioWave Festival

Next Posts
TicketOne