Together For Teens‬: Idan Raichel & Friends a Milano a sostegno dell’Associazione CAF

Idan Raichel live @ Piccolo Teatro Grassi -Milano

Idan Raichel live @ Piccolo Teatro Grassi -Milano

In un periodo storico particolarmente difficile, in cui la cronaca nera si affolla di tragici episodi legati alla pedofilia, diventa ancora più importante sensibilizzare l’opinione pubblica in merito ad un tema di prioritaria importanza. A questo proposito è importante sottolineare il valore del contributo fornito dall’ Associazione CAF, nata nel 1979 come primo Centro in Italia dedicato all’accoglienza, alla terapia e allo studio del maltrattamento infantile e dell’abuso. In trentacinque anni di attività, grazie alla generosità di tante persone che hanno creduto in questo concreto progetto di solidarietà, il CAF ha potuto aiutare oltre 1000 bambini e offrire un importante sostegno alle loro famiglie. Per festeggiare questi importanti traguardi, lo scorso 20 giugno 2016 si è tenuto al Piccolo Teatro Grassi di Milano il concerto del produttore, tastierista, cantante e compositore israeliano Idan Raichel. A dargli il benvenuto e a fare gli “onori di casa”, l’amministratore delegato del CAF Onlus Luisa Pavia. Elegante, raffinato, suggestivo il repertorio variegato dell’artista che, grazie al suo carisma e alla forte tempra spirituale, è ormai avvezzo alla costruzione di fraterni e solidali rapporti con artisti provenienti da tutto il mondo.

Idan Raichel live @ Piccolo Teatro Grassi -Milano

Idan Raichel live @ Piccolo Teatro Grassi -Milano

Leader del “The Idan Raichel Project” l’artista ama costruire ponti, abbattere muri di diffidenza e incomprensione attraverso la bellezza delle note e degli strumenti musicali. Al suo fianco, durante il concerto meneghino, Maya Avraham (voce femminile), Gilad Shmueli (batteria), Avi Wogderess Vasa (voce), Yogev Glusman (basso),  Marc Kakon (chitarra), Eyal Sela (flauto), una breve ospitata della leggendaria Ornella Vanoni, presente tra il pubblico in platea, il giovane e bravissimo Michael, protagonista di una speciale performance di beat box e lo psicologo chitarrista del Caf Luigi Ciavarella. Un ensemble unico, eterogeneo eppure completo, in grado di trasmettere un unico grande messaggio: la musica può davvero attraversare qualunque tipo di confine e di pregiudizio.

 Raffaella Sbrescia

 

TicketOne