“Art Official Age” vs “Plectrumelectrum”: due nuovi album per Prince

AOA_Cover[1][2] (2)

Dopo ben 18 anni, Prince torna ad incidere con l’etichetta Warner Bros pubblicando due album decisamente diversi tra loro. Il primo è “Art Official Age” mentre il secondo s’intitola “Plectrumelectrum” ed è stato inciso insieme alla girlband 3Rdeyegirl. Come preannunciato, i due lavori sono molto distanti tra loro: “Art Official Age” rappresenta la summa di tutto quello che Prince ha fatto in questi lunghi anni, durante i quali è diventato un’icona della musica mondiale. Prodotto, arrangiato, composto ed eseguito da Prince e Joshua Welton, il disco racchiude una miscela di soul, R&B e funk che ben si sposa con la versatile vocalità dell’artista. Il mood di questo lavoro rispecchia sicuramente la cifra stilistica che per tanto tempo ha contraddistinto il genere proposto dal “folletto di Minneapolis” . “Art Official Age” è in tutto e per tutto un ritorno al funk, al suono e alle atmosfere degli inizi, senza tuttavia trascurare un attento sguardo a quello che, intanto, è diventato il suono contemporaneo.“The gold Standard” rientra nei cardini di “Superfunkycalifragisexy”, “Breakdown” è la ballad che tutti si aspettavano. Coinvolgente e al passo con i tempi è il ritmo di  “Breakfast can wait” così come quello di “U Know”, autentica perla di un disco che, a poco più della metà della sua durata, perde la verve iniziale. L’ascolto si fa stanco e statico sulle note di “What it feels like” e sulla lunghissima “Time”, per non parlare poi di brani riempitivi come “Affirmation III e “How to dress well”.

3EG_Cover-FULL[1]

La traccia “Funknroll”, rappresenta, invece, il ponte di collegamento con “PlectrumElectrum”, un divertissement  in cui Prince si fa da parte e lascia spazio alle 3rdeyegirl, il trio femminile composto da Donna Grantis (chitarra), Hannah Ford Welton (batteria) e Ida Nielsen (basso), le tre abili musiciste che hanno accompagnato l’artista sui palchi  del  tour inglese “Hit & Run”. Registrato dal vivo e in analogico, “PlectrumElectrum” racchiude una serie di straordinarie performances live che offrono agli ascoltatori la possibilità di apprezzare le ottime qualità chitarristiche di Prince. “PlectrumElectrum” è, in sintesi, una raccolta di puro funk-rock che non racconta nulla di nuovo e che, ponendosi  in contrapposizione netta con“Art Official Age”, spinge inevitabilmente a chiedersi  quale possa essere l’utilità di questa doppia pubblicazione. Inutile porsi troppi interrogativi, Prince fa quello che vuole, come vuole, con chi vuole, probabilmente incidere dei dischi lo avrà divertito e sarà stata una scelta fatta soprattutto in funzione dei prossimi concerti che, ci scommettiamo, faranno registrare ancora una volta il tutto esaurito.

Raffaella Sbrescia

Acquista “Art official Age” su iTunes

Acquista “Plectrum Electrum” su iTunes

Video “Breakfast can wait”

TicketOne