Pape Kanouté live: echi africani all’Auditorium Parco della Musica di Roma

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Pape Kanouté, sassofonista e chitarrista senegalese, ha presentato all’Auditorium Parco della Musica di Roma il suo ultimo cd, dedicato a Nelson Mandela, dal titolo “Madiba”. Grande emozione, nel ricordare il leader sudafricano, che, sostiene Kanouté, non è mai andato via. E’ nella musica, è nel ballo, è nelle donne d’Africa, nella loro fertilità. Vive in tutto ciò che rappresenta il germoglio di una crescita divulgativa che è solo all’inizio, e che dovrà ancora a lungo fare i conti con tante problematiche che affliggono questo meraviglioso continente, meta non solo di tradizionali esploratori, ma di scrittori, musicisti, registi, che nel corso dei secoli ne hanno tratto ispirazione ed energia. Basti pensare al lavoro di Peter Gabriel negli anni ’80, o alle suggestioni di Karen Blixen. Accompagnato da un nutrito numero di musicisti, Pape ha animato una serata coinvolgente al ritmo delle percussioni di Ady Thioune, e sull’ipnotico e coloratissimo volteggio di Kadidia Sow. Non poteva mancare l’Arpa, che ha rappresentato per l’artista Senegalese l’esplorazione della magia armonica dei suoni africani, che siamo abituati ad identificare con le percussioni, ma che in realtà si materializzano attraverso una gamma di strumenti affascinanti quanto spesso sconosciuti . A dimostrazione di quanto ci sia ancora da scoprire delle sonorità di questo immenso continente, da cui la musica del pianeta trae origine, (il blues rappresentò il riscatto degli africani schiavi d’America), ancora troppo ancorato a stereotipi oramai obsoleti.

Roberta Gioberti

Photogallery a cura di: Roberta Gioberti

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Pape Kanouté live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

D’Angelo and The Vanguard live: il “Black Messiah” conquista Roma

D'Angelo and The Vanguard @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

D’Angelo and The Vanguard @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Quella che stiamo vivendo, si conferma un’estate musicalmente incandescente. Ultimo, in termini di tempo, il concerto di D‘Angelo and The Vanguard, presso la cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma lo scorso 6 luglio, (questa sera protagonista all’Estathe Market Sound di Milano) rende ancora più concreta questa intuizione. Giunto in Italia per presentare il nuovo disco di inediti “Black Messiah”, il geniale musicista e produttore statunitense, considerato tra i padri fondatori del movimento neosoul, vincitore con il precedente album “Voodoo” di 2 Grammy per “Miglior Album” R&B e “Best Male R&B Vocal Performance”, ha estasiato il pubblico romano insieme ad un’ottima line-up composta da Pino Palladino, Chris Dave, Jesse Johnson, Isaiah Sharkey, Kendra Foster, Cleo “Pookie” Sample.

D'Angelo and The Vanguard @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

D’Angelo and The Vanguard @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Frutto di ben 15 anni di gestazione e attesa , “Black Messiah” racchiude un processo di ricerca e  contaminazione tra generi: pop, jazz, R&B soul, rock. Se a questo aggiungiamo i successi che hanno scandito il percorso di crescita artistica di D’Angelo nel tempo, il risultato è una dimensione autorale profonda e polistrutturata in cui l’artista intreccia le fitte trame black ai temi che, più di altri, rispecchiano il nostro oggi: sesso, affermazione di sé, questione razziale, crudeltà, ingiustizia sociale. Trent’anni di carriera e non sentirli: D’Angelo mantiene il piglio della pregnanza semantica dei testi senza rinunciare alla libertà creativa che, in tanti anni di carriera, non è mai venuta a mancare.

Photogallery a cura di: Roberta Gioberti

D'Angelo and The Vanguard @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

D’Angelo and The Vanguard @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

D'Angelo and The Vanguard @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

D’Angelo and The Vanguard @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

D'Angelo and The Vanguard @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

D’Angelo and The Vanguard @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

D'Angelo and The Vanguard @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

D’Angelo and The Vanguard @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

D'Angelo and The Vanguard @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

D’Angelo and The Vanguard @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

D'Angelo and The Vanguard @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

D’Angelo and The Vanguard @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

D'Angelo and The Vanguard @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

D’Angelo and The Vanguard @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

D'Angelo and The Vanguard @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

D’Angelo and The Vanguard @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Plurale Unico, Samuele Bersani ripercorre la sua carriera in un concerto corale a Roma

Samuele Bersani - Plurale Unico - Auditorium Parco della Musica - Roma Ph Roberta Gioberti

Samuele Bersani – Plurale Unico – Auditorium Parco della Musica – Roma Ph Roberta Gioberti

 

Speciale, plurale, unico. Il concerto che Samuele Bersani ha tenuto lo scorso 30 maggio presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma, ad un anno esatto dalla chiusura del tour di supporto al suo ultimo album in studio “Nuvola numero nove” è stata un’indimenticabile esperienza corale. Quello di chi scrive canzoni, come forse quello di chi scrive libri, è un mestiere fatto anche di tanta solitudine, ogni canzone è una storia, semplice o complessa  che sia, di cui l’autore non può prevedere il percorso ma può condividerne le sorti; all’interno di questo magico sortilegio, Samuele Bersani, nel suo solitario ruolo di intagliatore di parole ci  si ritrova alla perfezione ma, almeno per una sera, il cantautore ha scelto di confrontarsi con il suo repertorio insieme a colleghi con cui sentiva di avere affinità. Non solo musicisti, ma anche attori e registi legati a lui da un rapporto di amicizia, con i quali l’artista ha dato vita ad uno spettacolo fatto di musica e parole, in cui le canzoni si sono alternate ai racconti, agli aneddoti e ad alcune riflessioni di carattere più ampio.

Samuele Bersani - Plurale Unico - Auditorium Parco della Musica - Roma Ph Roberta Gioberti

Samuele Bersani – Plurale Unico – Auditorium Parco della Musica – Roma Ph Roberta Gioberti

Un ripasso corale, annunciato in febbraio da Bersani stesso via Facebook, che ha visto alternarsi sul palco tanti artisti: da Malika Ayane a Caparezza, passando per Marco Mengoni, i Musica Nuda (duo composto dalla cantante Petra Magoni e dal contrabbassista Ferruccio Spinetti), Pacifico e Carmen Consoli.  All’interno della scaletta una sola eccezione:  il duetto a sorpresa con l’ospite non annunciato Luca Carboni sulle note di “Canzone”, il cui testo fu scritto da Bersani per Lucio Dalla. Dario Argento, Alessandro Haber, Piera Degli Esposti e Fabio De Luigi hanno, invece, recitato monologhi nelle introduzioni di alcuni pezzi della scaletta, quasi come delle voci fuori campo chiamate a commentare un racconto unico ed irripetibile. Con i ventidue brani inseriti in scaletta Bersani ha idealmente  ripercorso la sua carriera, cominciata nel 1992 con la pubblicazione del singolo “Il mostro”, una carriera costellata di piccoli e grandi successi, frutto di un’anima ironica e romantica, malinconica ed entusiasta, complessa eppure semplice nella sua complessità. La serata è stata anche oggetto di registrazioni audio e video per la realizzazione di un cofanetto contenente un CD e un DVD che verranno pubblicati nel corso del prossimo autunno.

SETLIST:
“Il mostro”
“Psyco”
“Spaccacuore” (con Malika Ayane)
“Lo scrutatore non votante”
“Il pescatore di asterischi” (con Marco Mengoni)
“Complimenti”
“En e Xanax”
“Ferragosto”
“Come due somari” (con i Musica Nuda)
“Cattiva”
“Occhiali rotti”
“Le storie che non conosci” (con Pacifico)
“Le mie parole” (con Pacifico)
“Sicuro precariato”
“Replay”
“Giudizi universali” (con Carmen Consoli)
“Settimo cielo”
“Freak”
“Chicco e spillo” (con Caparezza)

ENCORE:
“Lascia stare”
“Canzone” (con Luca Carboni)
“Coccodrilli”

Photogallery a cura di: Roberta Gioberti

Samuele Bersani - Plurale Unico - Auditorium Parco della Musica - Roma Ph Roberta Gioberti

Samuele Bersani – Plurale Unico – Auditorium Parco della Musica – Roma Ph Roberta Gioberti

 

Samuele Bersani - Plurale Unico - Auditorium Parco della Musica - Roma Ph Roberta Gioberti

Samuele Bersani – Plurale Unico – Auditorium Parco della Musica – Roma Ph Roberta Gioberti

Samuele Bersani - Plurale Unico - Auditorium Parco della Musica - Roma Ph Roberta Gioberti

Samuele Bersani – Plurale Unico – Auditorium Parco della Musica – Roma Ph Roberta Gioberti

Samuele Bersani - Plurale Unico - Auditorium Parco della Musica - Roma Ph Roberta Gioberti

Samuele Bersani – Plurale Unico – Auditorium Parco della Musica – Roma Ph Roberta Gioberti

Samuele Bersani - Plurale Unico - Auditorium Parco della Musica - Roma Ph Roberta Gioberti

Samuele Bersani – Plurale Unico – Auditorium Parco della Musica – Roma Ph Roberta Gioberti

Samuele Bersani - Plurale Unico - Auditorium Parco della Musica - Roma Ph Roberta Gioberti

Samuele Bersani – Plurale Unico – Auditorium Parco della Musica – Roma Ph Roberta Gioberti

Samuele Bersani - Plurale Unico - Auditorium Parco della Musica - Roma Ph Roberta Gioberti

Samuele Bersani – Plurale Unico – Auditorium Parco della Musica – Roma Ph Roberta Gioberti

La Musica provata: il mediterraneo secondo Erri De Luca

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

Canzoni e nostalgie. Canzoni e amore. Canzoni e parole. Le tante parole, armoniosamente composte da Erri De Luca in occasione della rappresentazione de “La Musica Provata”, in scena il 21 maggio scorso all’Auditorium Parco della Musica di Roma, che ha visto fare da cornice alla lirica narrata le note “jazzate” di Stefano Di Battista al sax, Roberto Pistolesi alla batteria, Daniele Sorrentino al basso, Andrea Rea al pianoforte, Luciano Biondini alla fisarmonica, e la meravigliosa voce di Niky Nicolai.
Un viaggio che parte da Napoli, per finire a Napoli, attraverso varie tappe nella cultura mediterranea, non necessariamente affacciata sul mare, ma accomunata da suoni, odori, colori, lessico. Una cultura meridionale, perché, ci tiene a sottolineare De Luca, il mediterraneo è meridione. Con buona pace dei padani tutti, “meridionali di qualcuno” per citare un noto scrittore partenopeo.

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

A Napoli non saper cantare, non sapere di musica, è un’anomalia. E se nasci stonato, nasci un poco handicappato. Incespicante…..e con la musica molti “cacaglianti” hanno riacquistato l’uso del “lessico fluente”. E così, in questo percorso autobiografico, le parole vestite di melodia la fanno da padrone. Le parole a narrare di vita, di esperienze, di parabole. Di favole che si perdono nella notte dei tempi, notte da cui venne originato il primo suono, la prima melodia, il primo ritmo.

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

“La musica provata” è un progetto che ha un lungo corso d’opera, ed ha visto la luce editoriale in un’edizione Feltrinelli pubblicata il 17 settembre 2014. Da allora il giro nelle sale, a poter raccontare a contatto diretto con il pubblico come la potenza dell’udito sia quella di attraversare i muri, cosa che la vista non può fare. Ritrovare l’importanza dell’ascolto, la melodia commovente di “Addio Lugano bella”, l’inquietudine angosciata di “Mi fa paura che non piangi, figlio”, una versione ad “impronta” di “Io te vurria vasa’”, e le note, alla fine appena accennate, di “O’ sole mio”.

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

Il pubblico, coinvolto dall’allegra e sorridente empatia di Stefano di Battista, sta al gioco, dialoga, canta, si commuove. E alla fine quel muro di buio che la vista preclude, e che in qualche modo isola chi si esibisce su un palco viene completamente abbattuto dalla forza dell’udito e del canto. Un canto che resta ne cuore, che lo avvolge, che lo protegge. Che lo armonizza alle leggi del mondo.

Una menzione particolare alla fisarmonica “coreografica” di Luciano Biondini, la cui intensità e la cui espressività, da fotografi e amanti della musica interpretata, non abbiamo non potuto apprezzare.

Roberta Gioberti

Photogallery a cura di: Roberta Gioberti

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

 

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

 

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

 

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

 

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

 

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

 

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

 

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

 

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

La musica provata @ Auditorium Parco della Musica Ph Roberta Gioberti

 

 

Mario Biondi, il nuovo album Beyond va “oltre” la tradizione

Mario Biondi live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Mario Biondi live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Con il nuovo album “Beyond”,  Mario Biondi va davvero “Oltre”, attraverso un sound che supera le ballads jazz per rendere protagonisti funky e soul  in un progetto che si avvale della presenza di nomi eccellenti tra i quali i Dap-Kings, gruppo musicale funk/soul di Brooklyn e band di Sharon Jones, che ha collaborato con Amy Winehouse ed altri artisti. Tra gli autori dei brani troviamo, invece,Bernard Butler (ex chitarrista degli Suede), D.D.Bridgewater , Max Greco e David Florio. A distanza di due anni da “Sun”, questo lavoro apre un nuovo capitolo all’interno della discografia di Biondi che, ispirandosi liberamente alle sonorità dei Coldplay, ha scelto di sperimentare la sua voce  realizzando, così, un variegato prisma sonoro. Le  tredici tracce che compongono il disco sono il frutto di grandi amicizie che l’artista ha portato avanti negli anni ed il risultato, fresco e moderno, conserva l’eleganza e la ricercatezza che da sempre contraddistinguono la progettualità discografica di Biondi.

Mario Biondi live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Mario Biondi live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

La tracklist si apre con “Open Up your eyes”, “All my life”, “Love is a temple”: una triade incentrata sui sentimenti, espressi in maniera prima concettuale poi più esplicita in “All I want is you” e “I choose you”. “You Can’t Stop This Love Between Us viene dalla collaborazione con due DJs degli anni novanta come Bini & Martini e racchiude tutto il gusto per  la miscela soul/funk tanto cara all’artista siciliano. Eletto a  manifesto di rinnovamento e cambiamento dallo stesso Biondi, “Come down”  è l’altro brano da segnalare, insieme a “Where does the money go”, un brano insolitamente vicino al raggae, che chiude il disco lasciando una sensazione di sorpresa e stupore nell’ascoltatore.

Raffaella Sbrescia

Mario Biondi live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Mario Biondi live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

 

Queste le date in corso del tour “Mario Biondi Live 2015” (prodotto e organizzato da F&P Group):

Il 22 maggio a Bari (Teatro Team)
Il 24 maggio a Palermo (Teatro Politeama)
Il 25 maggio a Catania (Teatro Metropolitan)

I biglietti sono acquistabili su http://www.ticketone.it e nei punti vendita e nelle prevendite abituali (per informazioni http://www.fepgroup.it).

Mario Biondi live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Mario Biondi live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Dopo i concerti in Italia, l’ormai consolidato successo internazionale di Mario Biondi porterà l’artista in tour anche in Europa e in Asia. Queste le prime date confermate: il 27 maggio a Londra (Regno Unito), il 28 maggio a Vienna (Austria), il 30 maggio ad Amburgo (Germania), il 31 maggio a Zurigo (Svizzera), il 2 giugno ad Amsterdam (Olanda), il 6 giugno a Baku (Azerbaigian), l’8 giugno a Mosca (Russia), il 10 giugno a Bruxelles (Belgio) e l’11 giugno a Parigi (Francia).

“On stage” con Mario Biondi: Alessandro Lugli alla batteria, Federico Malaman al basso, Massimo Greco alle tastiere e programmazione, David Florio alle chitarre, Marco Scipione al sax, Fabio Buonarota alla tromba e Romina e Miriam Lunari, cori, danze e coreografie.

Photogallery a cura di: Roberta Gioberti. Foto realizzate durante il concerto tenutosi lo scorso 20 maggio 2015, presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma

Mario Biondi live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Mario Biondi live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Mario Biondi live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Mario Biondi live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

 

Mario Biondi live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Mario Biondi live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

 

Mario Biondi live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Mario Biondi live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

 

Mario Biondi live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

Mario Biondi live @ Auditorium Parco della Musica ph Roberta Gioberti

 

Previous Posts