L’Arenile Reload compie 20 anni con Enzo Avitabile

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Vent’anni fa Bagnoli conosceva una nuova ed originale realtà: L’Arenile di Bagnoli, oggi Arenile Reload, nato da un progetto di Umberto Frenna e dell’Associazione Culturale Nesis, ovvero dalla bonifica di una ex discarica a mare. Da una zona completamente distrutta dal fallimento di una bruttura industriale quale è, ancora oggi, l’ex Italsider di Bagnoli è nato quello che oggi rappresenta a tutti gli effetti un indispensabile punto di riferimento per l’impresa, per la musica, la cultura, il tempo libero e l’intrattenimento partenopeo; una location unica nel suo genere in grado di offrire alla cittadinanza campana una vasta scelta.

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Inaugurato nel 1994, il villaggio è, a pieno titolo, uno dei pochi luoghi che ancora attira, ogni anno, un flusso di centinaia di migliaia di persone. Forte di una direzione artistica consolidata e competente, l’Arenile Reload è una realtà imprenditoriale amata, in grado di offrire nuove e necessarie risorse alla città di Napoli e al martoriato quartiere di Bagnoli.

Alla luce di quanto detto, in occasione del ventesimo anniversario dell’Arenile Reload, il noto cantante, compositore e saxofonista partenopeo Enzo Avitabile ha tenuto, proprio all’Arenile, un affollatissimo concerto insieme ai Bottari di Portico. Un evento, tenutosi lo scorso 17 maggio, che si è svolto nel segno della tradizione, della continuità e del futuro e che ha trovato spazio nell’ambito della nuova edizione della prestigiosa rassegna musicale denominata “Drop”.

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Con una scaletta pregna di contenuti attuali, profondi ed ispirati Enzo Avitabile ha spaziato tra la musica soul, il jazz ed il blues: “Ruglio”, “Sigla”, “Paisà”, “Tutt eguale”, “Trittico”, e poi, ancora, “Salvamm ‘o munno”, “Canta Palestina”, “Nunn’è giusto”, “Chest è l’Africa”. Sono questi i brani con cui Avitabile ha cantato il male del mondo, senza tralasciare temi drammatici come la guerra, la solidarietà, l’uguaglianza tra gli uomini. Intrattenimento sì, ma con criterio, l’artista riesce a mettere tutti d’accordo proseguendo con “Mane e mane”, “Abballacummè”, “Don Salvatore”. Immancabile la trascinante “Soul Express”, seguita da “O’ Munno se move”, “Paisà II”, “Aizamme na mana”. L’ultima trance del concerto si svolge sulla note di “Votta votta” e l’inimitabile “Black Tarantella”.

La notte dell’Arenile Reload è, però, ancora giovane e al popolo della luna non rimane che scatenarsi con la flash dance dell’amatissimo resident selector DJ Cerchietto.

Fotogallery a cura di: Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

Enzo Avitabile @ Arenile Reload Ph Luigi Maffettone

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TicketOne