Dal 2 luglio la musica elettronica diventa arte contemporanea al Maxxi di Roma

DMX

Dal 2 luglio al Maxxi la musica si fa arte e l’arte si fa musica: nasce DMX EXPERIENCE, una settimana d’incontri, dibattiti, mostre e dj set in cui per la prima volta in Europa, la musica elettronica si fonde con l’arte, anzi diventa arte stessa.

A dare il via al progetto, a cura di Ernesto Assante, Giancarlo Campora, Roberto Malfatto e Fabrizio Tamburini, sarà un percorso storico allestito dal 2 all’11 luglio al MAXXI di Roma, dove i visitatori avranno accesso partendo dall’elettronica d’avanguardia dei primi del 900’, passando per il rock, la disco, la techno e la house, fino ad arrivare ai giorni nostri. Un vero e proprio viaggio attraverso l’evoluzione del suono elettronico in cui saranno esposti diversi strumenti, partendo dai grandi classici come il Theremin e il sintetizzatore Moog, fino ad arrivare alle tastiere più moderne.

In un mondo dove la tecnologia ha reso labile qualunque confine, la DMX Experience ha lo scopo di creare un vero e proprio spazio interattivo per raccontare la musica elettronica, un genere che negli anni è diventato un leit motiv oltre che uno stile di aggregazione. Non una classica mostra, ma un’esposizione innovativa, dove si potranno ascoltare brani chiave dell’evoluzione della musica elettronica grazie a postazioni audio con cuffie, si potranno vedere videoclip che illustreranno le diverse declinazioni della musica elettronica, ci saranno copertine di  dischi e testi che ne spiegheranno storia e evoluzione.

Il cuore della mostra sarà l’Experience, un’installazione di suoni, luci e colori che permetterà di vivere l’esperienza della dance di oggi grazie alla musica in rotazione durante tutta la giornata e che raggiungerà il suo apice tutte le sere dalle 18 alle 19 con una serie di inaspettati e emozionanti dj set.

Inoltre L’Experience sarà completata da più di cento scatti realizzati da Giovanni Canitano e da altri grandi celebri fotografi musicali durante festival e raduni di massa come l’Ultra Music Festival, o in club, discoteche e piazze.

Provenzano, Bolognesi Coccoluto, Ralf, Joe T Vannelli sono solo alcuni dei nomi che faranno parte del programma DMX Experience al Maxxi e che incontreranno i visitatori prima di ogni dj set, per spiegare cosa è oggi la dance elettronica. Da segnalare la giornata di venerdì 3 luglio, interamente dedicata alle donne dj.

Un vero e proprio incontro tra musica e arte, dove la musica elettronica diventa una forma d’arte contemporanea.

Il materiale elettronico esposto è gentile concessione di Andrea Croattini, Sound Machine, Daniele Vantaggio, Loud N Proud Studio e Francesco Pierguidi.

DJ set (ore 18:00 – 19:00)

Giovedì 2 luglio – Provenzano, Fabio Amoroso, Luca Martinelli

Venerdì 3 luglio – Chiara Robiony, Paola Dee, Manuela Doriani, Reneta Petrova

Sabato 4 luglio – Paolo Bolognesi, Alberto Remondini

Domenica 5 luglio – Massimo Voci, Danny Omich & Patrizio Mattei

Martedì 7 luglio – Claudio Coccoluto, P41

Mercoledì 8 luglio – Massimiliano Troiani, Alex Paletta

Giovedì 9 luglio – Ralf, Italian WaWe

 

Venerdì 10 luglio – Tommaso Checchi, Andrea Rango

Sabato 11 luglio – Joe T Vannelli, Daniel Jaze, Ed Friman

MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo

Via Guido Reni 4, Roma

www.fondazionemaxxi.it – info: 06.320.19.54;

Orari: 11.00 – 19.00 (martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, domenica) |11.00 – 22.00 (sabato)

Chiuso il lunedì

Biglietto: intero € 10,00, ridotto € 8 (per under 30, gruppi di 15 persone), gratuito under 14

Ingresso gratuito per studenti e ricercatori universitari di arte e architettura, dal martedì al venerdì

Acquisto biglietto: direttamente alla biglietteria del museo,  call center 892234, www.vivaticket.it

 

 

TicketOne