In viaggio tra le note con Roberto Angelini e Pier Cortese.

Può ancora succedere che un sabato sera diventi un porto incantato da cui salpare alla volta di un  surreale viaggio nel tempo. È successo lo scorso 4 maggio al Blue Night in via Torrione San Martino a Napoli, con Roberto Angelini e Pier Cortese che  hanno proposto, in versione live, il loro ultimo progetto “Discoverland” all’interno della ricca rassegna musicale sostenuta ed organizzata dall’associazione Bulbartworks.
Ad aprire il concerto i partenopei Beltrami, con cui Angelini ha collaborato al brano Prima o poi,
ed il  cantautore della scuola romana Leo Pari.
Un’ora di musica inedita prima di gustare, in tutta tranquillità, l’intreccio di colori, sfumature, affreschi che hanno caratterizzato le linee guida del progetto proposto da Cortese ed Angelini.
Discoverland è una sorta di gigantesca montagna russa in cui voci, chitarra, stillguitar, Iphone, Ipad ed elettronica si divertono a cambiare continuamente rotta creando qualcosa di nuovo, diverso, sperimentale. I due cantautori, amici da sempre, riscoprono, spesso reinventando, nuove vesti per canzoni storiche di importanti artisti sia italiani che stranieri: da Paolo Conte a Ivan Graziani, da Bruce Springsteen a Bob Marley a Rino Gaetano e Bjork.
La continua ricerca di nuove sonorità musicali operata da Angelini e Cortese si avvalsa dei più moderni apparati elettronici ma non è mancato il giusto spazio all’ improvvisazione e ai momenti acustici.
La creatività dello sperimentalismo contemporaneo ha portato allo stravolgimento totale delle canzoni che, attraverso la commistione dei generi e delle più disparate epoche storiche si sono inevitabilmente tramutate in altro.
Citazioni, incastri, richiami e due calde e coinvolgenti voci hanno dimostrato, ancora una volta la più completa trasversalità della musica: particolarmente coinvolgenti le versioni di I’m on fire, Joga, Get up, stand up, I feel good, Sfiorivano le viole.
L’appuntamento è rinnovato sulle rive delle nuove sponde a cui approderemo con i nuovi dischi a cui stanno attualmente lavorando questi due girovaghi cantastorie.

TicketOne