L’ Arenile di Bagnoli festeggia 19 anni di vita con il concerto della Giuliano Palma Orchestra

L’Arenile di Bagnoli, oggi Arenile Reload, è nato da un progetto di Umberto Frenna e dell’Associazione Culturale Nesis (di cui Frenna è presidente), dalla bonifica di una ex discarica a mare. All’inizio non era ben chiaro quali potessero essere la mission e la destinazione di un’area cosi bella, fino ad allora del tutto sottovalutata e abbandonata. Il villaggio fu inaugurato nella primavera del 1994, e per l’occasione fu organizzato un concerto sulla spiaggia di James Senese, con la gioia di restituire alla città un luogo destinato ad arricchirne la propria cultura… e da allora non si è mai più cambiato strada. A 19 primavere dal quel primo concerto di Senese, dopo 19 anni di impresa (in tutti i sensi!) in un contesto forse tra i più difficili ma certamente tra i più stimolanti, sabato 22 giugno, a partire dale 21.00, Umberto Frenna, Easychic e tutto lo staff della struttura Reload festeggeranno con il grande pubblico dell’Arenile, ovvero con le migliaia di napoletani (e non solo) che sentono e vivono l’Arenile come un luogo di tutti, uno spazio familiare e di riferimento per le proprie passioni, per il divertimento e il relax, per il tempo libero, con uno spettacolo d’eccezione: il concerto della Giuliano Palma Orchestra.
 Il warm up della serata è affidato al live set dei partenopei Funky Pushertz e al dj set di Roberto Funaro.
 After show, doppia console con, da un lato, i dj Gabriele Del Prete, Antonio Marciano, Bhoo e Fabry Diglio e, dall’altro, DJ Cerchietto con la sua “Flash Dance”.

Ingresso libero fino alle 23.00.
Dopo, ingresso 10 euro.

TicketOne