Le note dei bottoni di Giulia Mazzoni

È uscito oggi “Giocando con i bottoni”, l’album d’esordio di Giulia Mazzoni, una pianista toscana che, a soli 24 anni, pubblica ben 14 composizioni inedite per pianoforte tra musica pop e tradizione classica. L’album, prodotto e pubblicato da Bollettino Edizioni Musicali e distribuito da Artist First, comprende brani intensi che fotografano in maniera precisa sensazioni, immagini e ricordi di Giulia. Muovendosi sul sottile filo dell’equilibrio tra la modernità del pop e della musica leggera e i flussi romantici della tradizione, il disco prova a dispiegare le proprie ali con semplicità: Apri gli occhi, Giocando con i bottoni, Il labirinto, Frammenti di vetro, Omino rosso, L’ultimo caffè, Where and when?, L’albero di Mondrian, Elefantino di pezza, Piccola luce, La fabbrica delle illusioni, Nella rete della luna, Lia e La cavalcata delle nuvole sono solo i primi frutti di uno spirito libero e alla continua ricerca di flussi creativi quale è quello della Mazzoni. Suggestioni, associazioni mentali e oniriche visioni sono solo in attesa di vivere nella mente dell’ascoltatore di turno.
Il primo singolo estratto dall’album è Piccola luce, da oggi in radio, una composizione che traduce in note l’idea della speranza e del coraggio di rialzarsi dopo un periodo buio.

A giudicare dal nostro oggi, un esordio davvero azzeccato.

Foto di: Alessio Pizzicannella

TicketOne