Festival di Sanremo: le “24 ore terribili” tra polemiche e annunci a sorpresa

sanremoCi siamo le “24 ore terribili” pre Festival di Sanremo, così come le ha definite questa mattina Fabio Fazio in conferenza stampa, stanno per esaurirsi e, salvo imprevisti dell’ultimo minuto, tutto è pronto per la 64 ma edizione del Festival della Canzone italiana. Ad inaugurare la prima puntata sarà un filmato di Pif che, presente questa mattina in sala stampa, ha più volte ribadito di essere felice di poter accedere dovunque, per portare a compimento la sua “missione segreta”. Tantissimi i punti all’ordine del giorno: le domande dei giornalisti si sono subito focalizzate su due ipotetiche “gatte da pelare” come la presenza del cantautore Rufus Wainwright, noto per alcune canzoni considerate blasfeme, su tutte “Gay Messiah”, e l’eventuale interruzione di trasmissione da parte del leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo il quale, secondo indiscrezioni, dovrebbe aver acquistato un biglietto per assistere alla serata di domani sera. Piuttosto omogenee sono state le risposte ai suddetti quesiti: per quanto riguarda l’esibizione di Rufus, è stato subito chiarito che l’artista canterà “Across the Universe” dei Beatles e “Cigarettes and Chocolate Milk”, scongiurando, dunque, eventuali boicottaggi, corsi e ricorsi di svariata natura.  Molto più spinosa è la questione relativa ad un’ipotetica incursione grillina; anche in questo caso presentatori e dirigenti si sono mostrati assolutamente fiduciosi nel non aspettarsi assolutamente alcun intervento dal Beppe furioso ma è parso in qualche modo evidente che i toni siano rimasti volutamente molto pacati per non cadere in eventuali provocazioni, in ogni caso c’è da credere che sia stato pensato un piano a-b-c eccome!

Tornando all’argomento principe del Festival, quale è la musica, la scaletta della prima serata vedrà sul palco Arisa, Frankie Hi Nrg, Antonella Ruggiero, Raphael Gualazzi, Cristiano De Andrè, i Perturbazione e Giusy Ferreri.  Tra gli ospiti ci saranno, invece, Laetitia Casta, Raffaella Carrà e Yusuf Cat Stevens ma la vera novità dell’ultimo minuto è la presenza di Luciano Ligabue, inizialmente prevista solo per la finalissima. L’artista ha chiamato Fabio Fazio, proprio durante la conferenza stampa, confermando, in diretta, che domani salirà sul palco dell’Ariston con un omaggio a Fabrizio De Andrè.

Tanti anche i cosiddetti Presenters: Tito Stagno, le tuffatrici Tania Cagnotto/Francesca Dallapè, Luigi Naldini, Amaurys Peres, Cristiana Capotondi, Massimo Gramellini e Marco Bocci. Per quanto riguarda le nuove proposte del Festival, è stato ribadito che si esibiranno tutte tra mercoledì e giovedì ma, a differenza degli altri anni, ciascuno degli 8 Giovani, avrà uno spazio di un minuto anche durante la serata finale, a prescindere dal fatto che si tratti di vincitori o vinti, per un’ulteriore chance di visibilità. Cosa aggiungere? Il saldo attivo, raggiunto grazie ai proventi delle pubblicità e ai 600 mila euro di biglietti venduti, renderanno il Festival molto meno costoso per le tasche di “mamma Rai”… per il resto non ci rimane che attendere, che si alzi il sipario del Teatro Ariston perché Sanremo è Sanremo.

Raffaella Sbrescia

TicketOne